Logo del sito Scienze Noetiche

Home Mappa Chi sono Synthesis Online Arte del Manifesting Mailing-list Disclaimer

HOLOS 5.
«La Defusione Emozionale»

[1]  [2]  [3]

Questo articolo articolo fa parte del percorso di crescita personale "Holos", creato dal dott. Nicola Saltarelli e basato sui principi dello Sviluppo Integrale (cioè sull'armonizzazione di ogni aspetto dell'esistenza: fisico, emotivo, mentale e spirituale). Se volessi sostenere questo sito e cogliere un'opportunità straordinaria di trasformare la tua vita, iscriviti al percorso: "Arte del Manifesting".

Le emozioni giocano un ruolo importantissimo nella qualità della nostra vita. E' normale e fisiologico oscillare tra emozioni positive e negative, secondo ciò che viviamo momento per momento, ma ciò che non è affatto salutare è rimanere bloccati all'interno di schemi emozionali reattivi che generano delle risposte, fisiche e psichiche, condizionate e limitanti.

Lo spettro delle emozioni
Siamo tutti soggetti a fluttuazioni emozionali reattive,
ma possiamo imparare a gestirle

Quando viviamo un evento stressante o francamente traumatico, il nostro organismo fissa la memoria emozionale dell'evento e la àncora a tutto ciò che è presente in quel momento, in modo tale che se nell'ambiente si ripresentano le stesse condizioni (un certo profumo, polvere o polline, una persona di una determinata fattezza, un colore, un cibo particolare, uno specifico momento della giornata o dell'anno, ecc.) corpo e mente entrano in stato di allerta per prepararsi a reagire al possibile pericolo.

Esempi pratici: se ho fatto un incidente in cui un'automobile ha urtato con violenza sul lato destro destro della mia auto, è possibile che tutte le volte che in futuro vedrò muoversi qualcosa, repentinamente, alla mia destra entrerò in uno stato di tensione corporea (di cui potrei anche non esserne consapevole); se mentre mangiavo a tavola del pane o della pasta ho visto i miei genitori litigare, oppure sono io stesso ad essere stato sgridato senza aspettarmelo, potrei diventare allergico al glutine in quanto tale elemento mi fa immediatamente riaffiorare lo stato di allerta pregresso; e così via…

Tutti noi siamo stracolmi di questi schemi reattivi, molti di essi ci permettono comunque di fare una vita sana ed appagante, ma alcuni la rendono davvero infernale ed è su questi che dobbiamo lavorare! Questi schemi reattivi sono variamente definiti: memorie cellulari in ambito medico olistico, àncore nella PNL (che insegna a creare delle àncore positive per la riprogrammazione mentale), engrammi negli studi di Ron Hubbard (studi che ritengo interessanti a prescidare dalle organizzazioni a cui poi hanno dato origine), binari nella Nuova Medicina di Hamer, ecc.
La buona notizia è che possiamo pulire i nostri schemi emozionali (che per lo più sono inconsci); l'argomento della presente trattazione è proprio quello di far conoscere alcune tra le tecniche più efficaci per una pulizia emozionale profonda (tecnicamente si parla di defusione emozionale). In particolare andremo a vedere:


EFT
(Emotional Freedom Tecniques)

L'EFT (Emotional Freedom Techniques - Tecniche di Libertà Emozionale) è un metodo messo a punto da un ingegnere americano esperto in PNL (Programmazione Neuro Linguistica), Gary Craig, a partire dalle scoperte dallo psicologo clinico Roger Callahan.
Il Dr. Callahan nel 1980 stava lavorando da circa un anno e mezzo, senza risultati, con una paziente, Mary, che aveva un'importante e problematica fobia dell'acqua. La paziente aveva paura che l'acqua la potesse uccidere, non poteva neppure uscire di casa con la pioggia e per lei era un problema lavarsi. A un certo punto a Callahan, non sapendo più cosa fare, viene in mente di guidarla in un picchiettamento sotto l'occhio, su un punto di Medicina Cinese connesso al meridiano dello stomaco, e la paziente si sente liberata di colpo dalla sua fobia. Mary, tornata a casa, dalla gioia è in grado di gettarsi l'acqua sul viso e addirittura tuffarsi in piscina. Dalla semplificazione delle complesse procedure codificate da Callahan nella sua TFT (Thought Field Therapy, Terapia del Campo del Pensiero) nel 1995 è nato l'EFT.

Callahan e Craig

Roger Callahan (fondatore TFT) e Gary Craig (fondatore EFT)

Alla base della TFT e dell'EFT c'è il principio che il flusso energetico bloccato all'interno di uno o più meridiani descritti dalla Medicina Tradizionale Cinese genera e mantiene i blocchi emozionali. I meridiani principali, bilaterali, sono 12, più ve ne sono 8 detti straordinari" e tra questi 2 hanno un'importanza speciali e sono trattati in EFT (il Vaso Concezione e il Vaso Governatore). Liberando il flusso, i blocchi si sciolgono. Tutto qua! Il principio è semplice e straordinariamente efficace al tempo stesso.

Meridiani Energetici in mmdicina Tradizionale cinese

I 14 (12 + 2) meridiani energetici principali

Di seguito descriverò brevemente la procedura base dell'EFT e per approfondire vi invito a visitare i siti www.eft-italia.it e www.emofree.it.

1. Richiamate alla mente il problema che volete trattare, immergendovi un po' anche nelle emozioni negative che vi suscita, Può essere utile valutare da 0 a 10 il livello di disagio che, soggettivamente, sentite. Evitate di trattare con l'EFT delle tematiche che sentite più grandi di voi, in tal caso rivolgetevi ad un terapeuta.

2. Per contrastare la presenza di una eventuale Inversione Psicologica (cioè un autosabotaggio che inficerebbe il risultato), si fa una semplice Preparazione. Picchiettate con rapidi colpi e con quattro dita la mano opposta, non importa quale, sul lato, sotto al mignolo, oppure massaggiate con forza sotto la clavicola, individuando il lato e il punto più dolente. Mentre picchiettate o massaggiate ripetete per 3 volte: "Anche se - e dite il problema - mi accetto completamente e profondamente". Ecco qualche esempio: "Anche se ho paura di volare / tremo al pensiero di parlare in pubblico / sono scosso dall'incidente che ho appena fatto / ho la fobia dei ragni, mi accetto completamente e profondamente" .
Approfondimento: il primo punto è il punto 3 dell'Intestino Tenue e la zona dolorosa è un'area di congestione linfatica.

3. Adesso c'è la Sequenza Base, qui descritta nella sua forma originaria completa (esistono anche delle sequenze semplificate). Si picchietta rapidamente per 5-7 secondi su ciascun punto. La sequenza di picchiettamento procede dall'alto in basso per facilitare la memorizzazione dei punti; di fatto si ricorda facilmente dopo averla fatta qualche volta.

  1. Il primo punto è direttamente sopra la testa, sulla fontanella"; si stimola con tutte e cinque le dita o con colpetti di piatto. [Meridiano del Vaso Governatore]

  2. All'inizio del sopracciglio, a destra o a sinistra non fa differenza. [Meridiano di Vescica]

  3. A lato dell'occhio, sull'osso. [Meridiano della Vescica Biliare]

  4. Subito sotto l'occhio, sullo zigomo. [Meridiano dello Stomaco]

  5. Sotto il naso. [Meridiano del Vaso Governatore]

  6. Subito sopra il mento, nell'incavo tra il labbro inferiore ed il mento. [Meridiano della Vaso Concezione]

  7. All'inizio delle clavicole, meglio se stimolato bilateralmente con le cinque dita. [Meridiano del Rene]

  8. Sotto il braccio, all'altezza del capezzolo o del passante del reggiseno. [Meridiano di Milza-Pancreas]

  9. Sotto il seno o il pettorale, questo punto a volte si salta se crea imbarazzo. [Meridiano del Fegato]

  10. Sul lato esterno dell'unghia del pollice. [Meridiano del Polmone]

  11. Sul lato esterno dell'unghia dell'indice. [Meridiano dell'Intestino Crasso]

  12. Sul lato esterno dell'unghia del medio. [Meridiano del Maestro del Cuore]

  13. Sul lato interno dell'unghia dell'anulare. [Meridiano Triplice Riscaldatore]

  14. Contemporaneamente sui due lati dell'unghia del mignolo. [Meridiano del Cuore e dell'Intestino Tenue]

Sequenza base completa di EFT

La localizzazione dei punti da stimolare con l’EFT,
stimolarli sul lato destro o su quello sinistro è indifferente.

4. Dopo aver fatto un giro completo potete effettuarne subito un altro o valutare già se la percezione soggettiva del disagio è cambiata.

Dopo uno o più trattamenti in sequenza è possibile che il disagio 1) sia diminuito o cessato del tutto (ottimo!), 2) sia aumentato (va bene lo stesso perché significa che è stato effettivamente smosso qualcosa, non bisogna però insistere troppo e se il tema è troppo grande per voi fatevi seguire da un terapeuta qualificato), 3) sia del tutto invariato (questa è la situazione peggiore, forse c'è da insistere di più sulla preparazione, può aiutare sorseggiare un po' d'acqua che facilita il trattamento, si può inserire la procedura 9 gamut - che trovate nel manuale di Gary Craig: www.emofree.it/eft-gratis/manuale-eft - oppure è necessaria una chiave di accesso diversa che solo un terapista è in grado di offrire).

 


TAPPING
(Reflessostimolazione cutanea generalizzata)

L’EFT è sostanzialmente un picchiettamento di specifici punti riflessi corporei; nell’ambito della mia esperienza terapeutica mi è capitato spesso di sperimentare un picchiettamento più generalizzato che ho definito “Tapping” (in inglese “picchiettamento” appunto). Abbinato ad altre tecniche può essere usato per defondere (sciogliere) blocchi emozionali specifici, altrimenti è una procedura rapida ma efficace per cambiare lo stato energetico globale ed alleviare stati d’animo negativi, quali paura, ansia, rabbia, tristezza, ed anche la stanchezza. C’è chi ha iniziato ad utilizzarlo tutti i giorni al mattino, notando un effettivo miglioramento dello stato psicofisico durante la giornata. Un altro utilizzo valido è quando si ha difficoltà ad addormentarsi, così come ogni volta che non ci sentiamo al top.

Il Tapping come tecnica di defusione emozionale

Il vantaggio del Tapping è la sua estrema semplicità, che non necessità di rammentarsi dei punti particolari o ripetere delle frasi chiavi (che nell’EFT per essere davvero efficaci devono anche essere ben mirate). Il Tapping si può anche utilizzare sia come pratica di salute e benessere, dedicandoci una o due volte al giorno, dai cinque ai dieci minuti. E' chiaro che in caso di gravi disturbi dell'umore è necessario rivolgersi a dei professionisti della salute, ma questa tecnica può essere di aiuto in svariate situazioni di vita quotidiana. Ecco come farlo:

  • Si utilizzano le due mani contemporaneamente e tutti e dieci i polpastrelli.
  • Il picchiettamento è leggero e piuttosto rapido, ritmico.
  • Si inizia dal cuoio capelluto e si picchietta ogni centimetro quadrato della pelle fino ad arrivare ai piedi.
  • Si saltano soltanto le aree dove non siamo in grado di arrivare da soli e sulle aree più sensibili (bulbi oculari, genitali).
  • Si insiste un po' di più sulle zone dolenti perché significa che è necessaria una maggior defusione (per un effetto più profondo le possiamo anche massaggiare e ci accorgeremo che dopo un po' il dolore svanisce). Ovviamente non dobbiamo insistere su zone dolenti a causa di infiammazioni, ferite o lesioni varie, poiché in tal caso il dolore invece di diminuire aumenterebbe, se ci lavorassimo di più.
  • Altre zone su cui possiamo insistere maggiormente sono: attorno agli occhi, sotto le clavicole (area degli apici polmonari) e in tutta l'area addominale.
  • NON è necessario ripetere delle frasi durante il Tapping.
  • Si può fare sia dalla posizione in piedi che da seduti o anche da sdraiati (quando siamo a letto è una pratica che può aiutare a rilassare corpo e mente e facilitare l'addormentamento).
  • Durante il picchiettamento portiamo tutta l'attenzione sulle percezioni corporee e rendiamo il nostro respiro più profondo.
  • Finito un ciclo (da testa a piedi) si può smettere o eseguire altri cicli, ne possiamo fare quanti ne vogliamo.

Si può picchiettare in perfetto sincronismo con le due mani, oppure si può anche alternare le battute della destra e della sinistra.

Perché il Tapping funziona? Sostanzialmente ci sono due meccanismi fondamentali di funzionamento:

1) Stimolazione degli agopunti cutanei. Il Tapping stimola i punti superficiali dei meridiani dell'agopuntura, ciascuno dei quali è connesso al funzionamento di vari organi ed al corretto funzionamento psichico. Pur essendo una stimolazione generalizzata, nondimeno è molto efficace per riportare i vari meridiani al loro corretto funzionamento. Nel DO-IN giapponese esiste una pratica analoga che si basa su massaggi e percussioni dalla cima della testa fino alla pianta dei piedi.

2) Stimolazione dei riflessi viscero-cutanei. Questa azione è particolarmente utile nell’area addominale, dove è bene insistere più a lungo. E’ necessario sapere che tutta la cute è suddivisa in aree dette dermatomeri o dermatomi

Riflessi viscero-cutanei

che sono neurologicamente connesse a delle specifiche aree viscerali (viscerotomi). La stimolazione di una zona cutanea genera un riflesso nervoso che va a sollecitare l'area viscerale corrispondente e aiuta il ripristino del corretto funzionamento dell'organo (spesso si può vedere l'effetto opposto: ad es. disturbi di specifiche zone intestinali che causano un'ipersensibilità sulla cute corrispondente). La mesoterapia e la tecnica di massaggio pincé roulé lavorano su questi riflessi.
Le zone di proiezione cutanea dei riflessi sensitivi viscerali sono state studiate in particolare dal neurologo inglese Henry Head e sono dette “Zone di Head”. Lo studio è stato poi ampliato dal medico francese Henri Jarricot.

I dermatomeri cutaneiZone di Head


Dermatomeri - Zone cutanee riflesse secondo il Dr. Henry Head

Zone di Jarricot
Zone toraco addominali sede delle dermalgie riflesse secondo il Dr. Henri Jarricot
(aree che dolgono quando stimolate in corrispondenza di problemi ai visceri)

 

[1]  [2]  [3]

 

Clicca qui per leggere o scaricare il PDF
con la dispensa gratuita sulla "Defusione Emozionale"

Scarica la dispensa gratuita

Torna in cima

Scienze Noetiche Holos - Percorso di Crescita completo


Clicca qui per leggere o scaricare il PDF con la dispensa gratuita sulla "Defusione Emozionale"
Scarica la dispensa gratuita


PER APPROFONDIRE:

EFT L'Arte della Trasformazione (DVD)
Per riportare in equilibrio il flusso di energia
Andrea Fredi
My life Edizioni


 

 

EFT in Pratica (DVD)
Come liberarsi da ansie, stress e blocchi emotivi in modo facile, autonomo e indolore
Andrea Fredi
My life Edizioni


 

 

Scopri il Potere di EFT - Film Documentario in DVD
La Tua Guarigione è nelle Tue Mani
Nicolas Ortner, Bruce Lipton, Joe Vitale
My life Edizioni

 

 

Mappe dei Meridiani Tradizionali
Per praticare l'agopuntura, l'agopressione, il micromassaggio, la moxa, lo shiatsu, il do-in
RED Edizioni

 

 

Lo Stretching dei Meridiani
Liberare l'energia vitale per riconquistare il benessere psicofisico
Gianna Tomlianovich
Edizioni Punto d'Incontro


 


Vai al percorso Synthesis Online


Corso sulla Comunicazione

Esoterismo e Iniziazione
31 Agosto 2014