Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

RAPHAEL PROJECT
«Conferenze Online del Progetto Raphael - Incontro n° 21»

Progetto Raphael

“Il Cammino di Ritorno all'Unità Interna”


Le conferenze connesse agli insegnamenti della Scienza Unitaria sono una sintesi del tutto personale e sono state redatte in linea con gli insegnamenti ricevuti, secondo cui è importante fare una sintesi di tutto ciò che abbiamo appreso nel corso della nostra esistenza. Lo stesso progetto delle 240 conferenze è stato concepito in virtù di questo principio. Chi volesse approfondire i temi connessi all'Istituto della Scienza Unitaria può rivolgersi direttamente ai seguenti canali ufficiali:

www.unitaryscience.org - www.qualitativelife.com


Il cammino di Ritorno all'Unità Interna è quel percorso che riporta l'essere dalla dualità all'unificazione con il proprio Sé (Atman o Padre Spirituale), dalla polarità esteriore alla unità interna, appunto.
In questo cammino, che è l'esatto opposto della cosiddetta "caduta" (cioè dell'immersione ed identificazione progressiva nella dimensione umana e materiale), è necessario trattare tutti gli aspetti della creatura - inferiori, intermedi e superiori - poiché non si può parlare di Ritorno all'Unità pensando di unificare solo le nostre parti migliori e più "spirituali", è necessario affrontare e sublimare anche i nostri aspetti inferiori ed istintuali.
L'universo nella sua trinità essenziale è costituito dal Creatore, dalla Creazione e della Creatura (Padre, Madre e Figlio); quando scegliamo di fare un cammino di Ritorno scegliamo di ridiventare dei Figli che vogliono riaccordarsi al Padre, all'Origine di Tutto Ciò che E' (e questo è il senso della parabola del figliol prodigo), superando dunque quell'attrazione gravitazionale che crea la forma (la cosiddetta "ganascia della materia") e che ci costringe a reincarnarci senza sosta, fino al momento in cui non arriveremo a "risvegliarci".

Nel cammino appena tracciato non vi è nulla che lasciamo indietro, ogni aspetto della personalità viene reintegrato e portato all'unificazione, proseguendo nei nostri incontri vedremo come la personalità si possa suddividere in molti piani (piani sintepersonali, sovrapersonali, transpersonali, extrapersonali, infrapersonali, inpersonali, antipersonali., ecc...) e come per ciascuno di questi piani esista una modalità di reinserzione. Se è vero che niente viene lasciato indietro (a livello qualitativo): è vero anche che molto viene lasciato indietro (a livello quantitativo), si tratta di fare una scelta tra l'avere e l'essere e di sapere con precisione da che parte ci poniamo.

Tutto ciò che possiamo esperire con i sensi appartiene ad un ambito illusorio che definiamo extrauniverso (o mondo fenomenico degli effetti), mentre l'essenza di ciò che siamo trascende l'esperienza comune di ciò che crediamo di essere ed appartiene all'intrauniverso (o mondo noumenico delle cause), fare un cammino di Ritorno significa proprio tornare in permanenza all'intrauniverso.

Rappresentazione simbolica del viaggio dalla dimensione terrestre a quella galattica

Il cammino di ritorno prevede quattro stadi fondamentali, articolati in 12 piani complessivi, e possiamo trovarne una dettagliata descrizione nelle opere dell'Equipe dei Viaggiatori Atemporali (oggi organizzatisi nell'Istituto della Scienza Unitaria) guidati da oltre trent'anni dalla figura carismatica di IJP Appel-Guéry.

In queste opere vediamo l'importanza di ritrovare la nostra dimensione cosmica per antipolarizzare (controbilanciare) la nostra natura terrena, ricreando in noi quella connessione terra-cielo di cui siamo depositari da tempo immemorabile, ma che l'uomo "civilizzato" ha progressivamente perduto. Una volta ricreato questo asse interno di polarizzazione tra il terreno e il galattico possiamo consacrare sempre di più la nostra vita a una "reinserzione iniziatica unitaria interna", cioè ad un cammino di totalità che ci permetterà di restare in contatto permanente con le dimensioni sovraluminiche (Consigli dell'Unità Interna) e vibrali (attinenti cioè alla sfera del Verbo, la vibrazione pura originaria non ancora proiettata nella molteplicità della creazione).
I quattro stadi del percorso sono:

SPIRITO/ VERBO
Piano Divino
INTERNEL
ANIMA/ LUCE
Piano Sovraumano
ETERNEL
SOSTANZA
Piano Umano
EXTERNEL
MATERIA
Piano Subumano
SETERNEL

Ciò in effetti che troveremo alla fine di questo percorso sarà una dimensione (non dimensione) di non-dualità, dove - propriamente - non possiamo neppure parlar più di unità (poiché faremmo ricorso ad un'espressione dualistica), e di cui nulla possiamo dire se non utilizzando delle metafore (nel Vedanta si parla di neti-neti, cioè "non questo-non quello" e nel Taoismo si afferma che "Il Tao di cui si può parlare non è il Vero Tao" ).

 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza

 

Elenco 240 Conferenze del Progetto Raphael

Contatti con altre Dimensioni

Contatti con altre Dimensioni
Per oltre 25 anni gli autori di quest'opera hanno esplorato le vie che conducono dalle dimensioni visibili alle dimensioni invisibili dell'universo. In queste pagine i viaggiatori atemporali fanno una relazione accurata dei loro contatti e delle intense esperienze correlate.
Viaggiatori Atemporali
Mediterranee Edizioni

 

 

Progetto Atman

Progetto Atman
Wilber riprende il modello tibetano secondo cui la psiche individuale o coscienza è composta da due essenze distinte: quella che si sviluppa durante una vita specifica, ma muore dopo la morte del corpo, e, all'interno di questa, l'essenza eterna.
Ken Wilber
Ed. Crisalide

 

 

Advaita – Anatomia del Divino

Advaita - Anatomia del Divino
Questo libro affronta il punto più importante che possa esistere nella vita di un essere umano: riconoscere la Forza che lo abita, che è quella di una meravigliosa Luce, che porta alla scoperta di uno spazio di pace interiore e inattaccabile.
Daniel Meurois-Givaudan
Amrita Edizioni

 

 

Il Sé Transpersonale

Il Sé Transpersonale
In questo libro l'Autrice traccia un modello del Sé, della psiche e dello sviluppo, che confronti le conoscenze scientifiche con quelle della Tradizione Yoga-Vedanta.
Laura Boggio Gilot
Asram Vidya Edizioni