Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

Progetto Raphael

Conferenze Online del Progetto Raphael

INCONTRO n° 59

"Vivere in comunità"


L'esperienza in una comunità operativa di ricercatori spirituali è qualcosa di realmente straordinario per le opportunità che offre e per l'accelerazione che crea nella crescita personale. Di certo l'esperienza non è tra le più semplici, e ben lo sanno coloro che in epoca post sessantottina hanno cercato di vivere assieme uniti solo da comuni idee politiche e/o sociali (e che hanno visto queste "isole di utopia" frangersi velocemente contro le difficoltà pratiche ed umane di tutti i giorni), però offre senza dubbio delle occasioni extra-ordinarie per conoscersi, aiutare ed essere aiutati in un sincero cammino di Ritorno.

Per accedere a una esperienza del genere è, innanzitutto, necessario avere una salda motivazione interiore e spirituale, quindi è indispensabile trovare i corretti compagni di viaggio, persone a cui ci si sente legati intimamente e che ci sembra di conoscere da sempre, persone che costituiscono la nostra famiglia energetica, cioè quell'egregora di anime unite da vincoli karmici e d'amore che funge da supporto alla nostra reinserzione nel Campo Unitario.

La costituzione di una comunità di ricercatori spirituali non sempre è vista bene da coloro che hanno scelto di rimanere addormentati piuttosto che risvegliarsi ad una Coscienza Superiore e Unitaria, e questa è una ragione in più per creare un forte nucleo di coerenza interna che abbia come obiettivo l'elevazione animica e spirituale (solo in questo modo è possibile controbilanciare la spinta inerziale di materialismo ed appiattimento interiore che giunge dall'esterno), allo stesso tempo è però importante non scollegarsi dalla realtà esterna e sociale, che offre sicuramente anche degli stimoli interessanti e delle comodità (ad es. tecnologiche) che possono essere utilizzate operativamente.

Il concetto di comunità operativa o di gruppo operativo sta nella capacità di porre in atto - nella vita di tutti i giorni - quegli insegnamenti spirituali che alcuni preferiscono mantenere ad un livello teorico o tutt'al più discuterli in dibattiti filosofici e/o esoterici senza però mai applicarli realmente.
Questa applicazione pratica è per noi un presupposto essenziale per un'effettiva crescita in totalità, cioè per una elevazione e trasmutazione di tutti i piani dell'essere: materiali, fisici, vitali, relazionali, affettivi, creativi, intellettivi e spirituali.

Alcune regole e presupposti possono essere molto importanti nella costituzione di una comunità, vediamoli insieme alcuni:

  • Nella comunità ogni persona mantiene il proprio reddito e la libera scelta sul proprio tenore di vita, poiché appiattire e livellare il potenziale di ciascun essere non è di reale aiuto a nessuno.
  • Ogni persona deve poter avere un proprio spazio personale e riservato (piccolo o grande che sia) in cui vivere, per potersi raccogliere con tutti i propri "circuiti energetici" (cioè tutti gli oggetti ed i beni personali).
  • La responsabilità della comunità è di tutti, ciascuno contribuisce con le proprie capacità ed attitudini alla gestione delle proprietà comuni, ed è fondamentale trovare ad ognuno un ruolo adeguato che possa valorizzarne i talenti specifici.
  • Progetti comuni necessitano di un supporto economico collettivo, che ciascuno potrà offrire secondo le proprie possibilità.
  • Feste, spazi creativi ed artistici contribuiranno a fluidificare le concentrazioni di energia generate dal contatto (continuo e ravvicinato) di varie persone impegnate in un processo che, già di per sé, non è semplice.
  • E' bene che all'interno di un tale organismo ci sia una gerarchia, non rigida ma precisa, per poter mantenere un adeguato ordine sistemico; è bene anche poter costituire degli organismi di gestione per tutti gli aspetti della vita comunitaria (amministrazione, gestione materiale, logistica, attività ricreative, salute e benessere, insegnamenti spirituali, ecc... chiaramente in funzione del numero di persone che vivono assieme).
  • Ogni nucleo di persone che volesse effettuare un'esperienza come questa dovrà anche creare una sorta di "legislazione interna" per regolare esigenze specifiche che possono variare da gruppo a gruppo.
  • E' necessario mantenere sempre una gestione cosciente e consapevole, con uno sguardo rivolto alla dimensione energetica e superiore degli eventi, per tutto ciò che si presenta nella gestione ordinaria e straordinaria della comunità e nei rapporti interpersonali.
  • E' importante creare degli spazi che possano entrare in risonanza con quelle dimensioni sottili che si cerca di contattare (sia con degli arredi simpatici e piacevoli in tutti i luoghi abitativi, sia creando degli spazi sacri per riunioni, meditazioni, cure olistiche).

Alcuni dei benefici che conseguono a una tale esperienza sono elencati di seguito:

  • Un sostegno continuo ed incessante alla propria ricerca spirituale (poiché in ogni momento di "bassa" ci sarà sempre qualcuno in grado di controbilanciarci mantenendo uno stato d'animo elevato e sereno), con la possibilità di condividere sensazioni ed emozioni difficilmente comprese da chi non vive una ricerca di questo tipo.
  • Un forte sviluppo della propria sensibilità e sottilità grazie al clima di comunione che si viene a creare, con l'accesso a percezioni extrasensoriali facilitate da un campo di energia purificato e sublimato.
  • La possibilità di realizzare dei sogni (anche materiali) che per una persona sola potrebbero essere irraggiungibili o difficilmente raggiungibili.
  • Una forte accelerazione delle sincronicità - coincidenze significative - dovute all'elevazione energetica collettiva.
  • La possibilità di vedere tutte le sfaccettature della propria personalità grazie alla presenza di molti esseri (ved. fenomeno dello specchio), e la possibilità di potersi confrontare con essi su di un piano di coscienza anche in caso di malumori e disappunti.

"Le Fondamenta di Findhorn"
di Eileen Caddy
(Mediterranee Edizioni)



"Creare una Vita Insieme"
di Diana Leafe Christian
(Fiori Gialli Edizioni)



"Cibo Locale - Come Produrlo nella
Tua Comunità"

Rob Hopkins, Tamzin Pinkerton
(Arianna Edizioni)


 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza