Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

Progetto Raphael

Conferenze Online del Progetto Raphael

INCONTRO n° 85

"La Confederazione Galattica"

"Ciò che è in basso è come ciò che è in alto e ciò che è in alto è come ciò che è in basso, per fare il miracolo di una cosa sola" diceva Ermete Trismegisto nella sua celebre Tavola Smeraldina (ved. incontro n° 156). Così come esistono organizzazioni e gerarchie a tutti i livelli della vita (dal piano atomico-molecolare a quello cellulare, dagli habitat vegetali e animali al livello socio-politico e religioso umano, senza dimenticare le gerarchie infernali o quelle dei cori angelici) possiamo facilmente intuire che debba esistere una qualche forma organizzativa per quelle civiltà che abbiano superato il livello di consapevolezza planetaria e che siano entrati in una sorta di comunione cosmica con altre.
La fantasia umana ha già rappresentato questo tipo di organizzazione in molti libri, fumetti e film, ma d'altronde la fantasia non è altro che l'abilità psichica umana di raggiungere il piano akashico e di ritirarvi impressioni, sensazioni ed informazioni; tra le organizzazioni interplanetarie di fantasia più celebri vi sono certamente il Senato della Repubblica nella saga di Star Wars e la Federazione dei Pianeti Uniti in Star Trek.

In merito ad argomenti come questo, in cui la maggior parte delle informazioni sono canalizzate per via telepatica e su cui si trova in giro ogni tipo di illazione, è ben difficile fare adeguata chiarezza e riportare dei dati sufficientemente verificati, per cui da parte nostra si è trattato di discriminare un poco la mole di messaggi reperiti e di dare delle indicazioni generali su cui ciascuno potrà riflettere.
Dove risieda la verità è certamente difficile dirlo, ma di certo come abbiamo sufficienti prove (dirette e indirette) dell'esistenza di svariate razze aliene in contatto con la Terra, così possiamo ragionevolmente affermare che esiste un'organizzazione sovraplanetaria formata da civiltà evolute che hanno raggiunto un elevato livello di coscienza. Al momento la Terra non è integrata in questo organismo comunitario superiore ma sembrerebbe che siamo vicino a un passaggio evolutivo che potrebbe reinserirci.

Ciò che è realmente importante non è quello di avere dei dati nozionistici affidabili (poiché in ogni caso non è la mente razionale che potrà accompagnarci al Risveglio completo dell'essere) quanto di avere una visione generale della realtà dimenticata e di sviluppare una propria capacità intuitiva non solo di discernere ciò che altri hanno detto ma anche - eventualmente - di ricevere delle informazioni in via diretta.

Secondo IJP Appel Guery il pianeta Terra si è deconnesso (circa 200.000 anni fa) da quella che nei suoi insegnamenti definisce "rete di telediffusione universale" cioè dal piano di contatto telepatico permanente con la dimensione creatrice originaria, il piano della Mente di Dio, il Centro del Paradiso, e ciò a seguito di una ribellione delle gerarchie planetarie che reggevano questo e altri 56 pianeti collegati: il risultato finale è stata l'uscita dalla Confederazione Centrale Intergalattica e Interdimensionale (che non è la Federazione Galattica che regge la porzione locale del nostro universo, ma un organismo ancora superiore) e a vivere una vita basata su istinto e ragionamento ma non connessa alla Coscienza Superiore del nostro Padre Spirituale (il Sé Superiore). Gli sforzi singoli e collettivi dell'umanità potranno "redimere" la nostra attuale condizione.

In quanto rappresentante formalizzato nei mondi della gravitazione dell'Unità Interna, IJP Appel Guery si considera un numeratore di reinserzione unitaria, e la sua presenza sul pianeta Terra avrebbe lo scopo di aiutare l'umanità terrestre a ricollegarsi con la Confederazione Centrale. Questa riconnessione, sul piano iniziatico individuale, può essere attuata per dei singoli individui che scelgono di dedicare la loro esistenza ad un cammino di Ritorno, mentre la riconnessione dell'umanità nel suo insieme passerà per l'accettazione della Terra in seno alla Confederazione Galattica.

Di seguito riportiamo alcune nozioni generali sulla Confederazione (o Federazione) Galattica che potranno fornire da spunti di meditazione:

  • I pianeti che fanno parte della Confederazione Galattica sono pianeti unificati, in essi non vi sono più divisioni territoriali come sulla Terra, esiste un unico governo retto dagli esseri più saggi del pianeta (e ciò è ben differente dal progetto del Nuovo Ordine Mondiale di creare un governo unico terrestre impostato però su base dittatoriale) e si è superata la dimensione egoica che spinge alla separazione piuttosto che alla riunificazione.
  • In questi pianeti non esiste più lo spirito di conquista, di sopraffazione, di potere, vi è una generale armonia e collaborazione reciproca che ricorda la Terra del futuro descritta nella saga di Star Trek, in cui l'amore per la conoscenza ha preso il posto della brama di potere.
  • All'interno di ciascun pianeta della Confederazione non esistono religioni differenti, esiste piuttosto un unico orientamento spirituale e religioso planetario che rispetta una Coscienza Unica e Infinita, ordinatrice e creatrice di tutti gli universi visibili e invisibili.
  • Il rappresentante unico di tutti gli abitanti del pianeta è un reggente costituito da un essere estremamente evoluto capace di centralizzare tutte le emanazioni energetiche del pianeta, e che ha un contatto con lo spirito del pianeta stesso.
  • Come esiste una Federazione Galattica della Luce ne esiste anche una equivalente dell'Ombra che ha lo scopo di asservire i pianeti da essa conquistati, il pianeta Terra è una sorta di "campo di battaglia" su cui non si ha ancora la certezza da quale parte penderanno le sorti finali, ciò chiaramente dipenderà dal grado di risveglio interiore della razza umana terrestre.
  • I pianeti più evoluti non possono intervenire direttamente per modificare il corso evolutivo di una razza meno evoluta - a meno che non vi sia una richiesta esplicita e collettiva o un rischio importante per altre specie della Galassia - poiché ogni razza cosmica deve potersi autodeterminare (questo modello di comportamento è analogo a quello del rapporto tradizionale tra mastro e discepolo). Molti infatti si chiedono come mai delle razze "superiori" che cercano di contattare qualche terrestre più evoluto non compaiono chiaramente a tutti (magari atterrando con un'astronave in Piazza S. Pietro a Roma?), ciò non solo violerebbe il libero arbitrio del pianeta, ma una "fecondazione" planetaria collettiva con principi e tecnologie provenienti dall'esterno, impedirebbe al pianeta di manifestare la propria soluzione creativa per superare l'adolescenza evolutiva, ed impedirebbe altresì di evidenziare l'archetipo cosmico specifico che questa razza deve poter rappresentare nell'armonia dell'Universo.
  • Alla Confederazione appartiene una flotta che ha il compito di vigilare sull'equilibrio delle forze galattiche e sull'evoluzione dei pianeti che potrebbero entrare a far parte di tale organismo. A capo della flotta della Confederazione vi è un comandante supremo che nelle canalizzazioni telepatiche terrestri si è manifestato più volte con il nome di Ashtar Sheran e che sembra interessato particolarmente alle sorti del nostro pianeta, il quale sembrerebbe avere un ruolo importante nell'equilibrio dell'universo locale.

"Ashtar Sheran l'Angelo della
Nuova Era"

di Luciana Ferrari
(Shamor Editrice)



"La Voce degli Extraplanetari"
di Ashtar Sheran
(Mediterranee Edizioni)



"Messaggi all'umanità"
di Ashtar Sheran
(Mediterranee Edizioni)


 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza