Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

Progetto Raphael

Conferenze Online del Progetto Raphael

INCONTRO n° 97

"La Ruota di Medicina"


La spiritualità dei Nativi Americani ha degli attributi di bellezza e sacralità straordinari, nell'aridità della società moderna è possibile attingere a questi antichi insegnamenti per ritrovare un senso alla vita e al quotidiano.
Alla base degli insegnamenti spirituali indiani vi è il Cerchio Sacro (o Ruota di medicina) che rappresenta l'intero Universo con tutto ciò che in esso vive (un po' come al ruota del Samsara buddista o il simbolo del Tao cinese).

Il Cerchio, per i Nativi Americani, è sempre stato un simbolo molto potente: il Sole sorge e tramonta in circolo, la Terra è rotonda, i pianeti girano su se stessi, il vento crea dei turbini circolari, gli uccelli creano dei nidi a forma di cerchio, le mandrie dei bisonti (nutrimento essenziale per le tribù dei nativi) si muovono in senso circolare nelle loro migrazioni stagionali, ecc... il cerchio simboleggia i cicli di vita, morte, rinascita ed è stato adottato dai Nativi quale rappresentazione della loro comunità ("Nei tempi andati, quando eravamo un popolo forte e felice, tutto il nostro potere ci veniva dal Cerchio Sacro della Nazione, e finché quel cerchio non fu spezzato, il popolo fiorì. L'albero fiorente era il centro vivente del cerchio, e il circolo dei quattro quadranti lo nutriva. L'est dava pace e luce, il sud dava calore, l'ovest dava la pioggia, e il nord, col suo vento freddo e potente, dava forza e resistenza.")
Per poter realizzare la completezza spirituale e terrena un individuo deve percorrere la propria ruota di medicina (che simboleggia anche la Danza del Sole cioè il ciclo completo delle stagioni) in tutte le sue direzioni; ogni direzione ha in sé il potere del vento corrispondente che può essere invocato ed assimilato. La Fanciulla Stella o Donna Bisonte Bianco è colei che ha trasmesso la conoscenza delle Cose Sacre nelle varie nazioni indiane e in particolare l'insegnamento della Sacra Pipa.

Il cammino parte da Est (1), dove risiede lo Spirito, il suo colore è il giallo (o giallo-oro) e l'elemento il fuoco, rappresenta il mondo della Luce da cui tutto deriva, qui ricerchiamo il contatto con la dimensione spirituale. Gli animali dell'Est sono: Aquila, Falco. La stagione è la Primavera.
Il sentiero prosegue a Ovest (2), dove risiede il Corpo, il suo colore è il nero (o il blu) e l'elemento la terra. L'Ovest rappresenta la direzione della manifestazione della forma, qui si lavora per spiritualizzare la materia, i suoi attributi sono introspezione, intuizione e morte. Gli animali dell'Ovest sono: Orso, Cornacchia, Corvo. La stagione è l'Autunno.
Proseguendo si arriva a Sud (3), dove risiedono le Emozioni, il suo colore è il rosso e l'elemento l'acqua. Qui ritroviamo gli attributi del bambino: Fiducia ed Innocenza, è il mondo dei desideri e del dono senza condizione. Gli animali del Sud sono: Topo, Serpente, istrice, Tartaruga, Lontra, Civetta. La stagione è l'Estate.
L'ultima direzione maggiore in cui il cammino di vita ci porta è il Nord (4), dove risiede la Mente, il suo colore è il bianco e l'elemento associato è l'aria. Il potere di questa direzione risiede nel corretto uso dell'Intelligenza, Conoscenza e Strategia. Gli animali del Nord sono: Alce, Bufalo, Delfino. La stagione è l'Inverno.

Il Centro Inferiore nel "conto dei venti" (il sistema numerico tratto dall'antica cultura Maya) corrisponde al numero 5 ed è detto "Sede dell'Uomo" (Sé Inferiore).
Il Sud Est corrisponde al numero 6 e qui risiedono i concetti del sé, che portano all'autostima e all'amor proprio.
Il Sud Ovest corrisponde al numero 7. In questa direzione ritroviamo i simboli, dunque la capacità di interpretare la vita attraverso il linguaggio analogico (conoscendo i simboli si può "danzare da svegli").
Il Nord Ovest corrisponde al numero 8, è la direzione delle leggi e delle regole. E' associata al Karma.
Il Nord Est corrisponde al numero 9. Con questa direzione completiamo il cerchio, l'essere umano ha appreso a dirigere la propria energia, acquisendo controllo e potere sulla vita e sulla morte ed è pronto a sedersi al centro.
Il Centro Superiore corrisponde al numero 10 ed è associato al Sé Superiore.

Ogni essere umano nasce con un Dono specifico che corrisponde al punto di nascita nel Cerchio Sacro, in seguito però deve anche poter armonizzare in sé le caratteristiche di tutte le altre direzioni, e sapersi infine porre al Centro della Ruota, simbolico centro del Sé da cui mantenere un sano distacco da tutto ciò che è transitorio e mortale. Si legge su www.trigono.com/calendario_celtico/beltane_e_la_ruota_di_medicina.htm :
"Al centro di questa Grande Ruota di Medicina sta l'Albero Fiorito, che termina in alto con una biforcazione, per simboleggiare la verità e il suo riflesso: nessuno può dire quale sia l'una e quale sia l'altro, perché spesso tutto dipende dalla posizione da cui si guarda e quindi il saggio cercherà sempre la riconciliazione degli opposti. Questo Albero è l'Asse del Mondo, da cui lo Sciamano può ascendere al cielo, e con il cui legno costruisce il proprio tamburo. Suonando il tamburo egli sarà sempre in contatto con la Grande Ruota di Medicina e ne potrà evocare ogni potere. L'Albero è il centro da raggiungere dopo un lungo cammino circolare; chi però non bilancia le Quattro Direzioni non riesce nemmeno a vedere il Grande Albero, che sorge nella Tenda della Danza del Sole, posta da sempre proprio nel centro del proprio accampamento."


"Sai che gli alberi parlano ?"
K. Recheis, G. Bydlinski
(Il Punto d'Incontro Edizioni)



"Gli Antichi Insegnamenti
dei Nativi Americani"

di Manitonquat -M edicine Story
(Terra Nuova Edizioni)



"Le Carte del Sentiero Sacro"
di Jamie Sams
(Il Punto d'Incontro Edizioni)


 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza