Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

Progetto Raphael

Conferenze Online del Progetto Raphael

INCONTRO n° 166

"L'energia dei metalli"


I metalli hanno accompagnato l'evoluzione dell'essere umano non solo per il loro insostituibile aiuto nella scienza e nella tecnica, ma anche in quanto risuonatori e codificatori di specifiche frequenze energetiche archetipali: dalla tradizione alchemica ci è giunta la correlazione esoterica tra metalli ed energie planetarie (che oggigiorno si è arricchita grazie alla scoperta dei nuovi pianeti del Sistema Solare - Urano, Nettuno, Plutone - e grazie alla consapevolezza dell'esistenza di un dodicesimo astro al di là di Plutone), mentre dalla Tradizione Egizia ed Ayurvedica, fino ai moderni studi di omeopatia, oligoterapia e litoterapia (che utilizzano sia metalli pesanti che metalli leggeri che metalloidi) abbiamo invece la documentazione di un loro specifico utilizzo curativo nel trattamento di corpo e mente. Esiste anche una specifica correlazione tra metalli e tipologie caratteriali di cui sotto riportiamo una sintesi adattata dal testo "Metall-Funktionstypen" di A. Selawry.

METALLO
PIANETA
TIPOLOGIA
TEMPERAMENTO
ORGANI
TALENTI
ECCESSO
ARGENTO
(Ag)
Luna
Tipo picnico
Flemmatico
Pelle, genitali
Senso per la natura
premuroso
Sregolato,
dedito
solo alla fisicità
MERCURIO (Hg)
Mercurio
Tipo articolare
Sanguigno
Mucose,
ghiandole
Intelligente,
vivace
conciliante
Avido, ingannatore,
spione,
incostante

RAME
(Cu)

Venere
Tipo estetico,
femmineo
Sangiugno,
flematico
SNC, app.venoso,
reni
Artista,
pieno di sentimenti,
amore e dedizione
Avido di piaceri,
sentimentalismo
ORO
(Au)
Sole
Tipo armonico
Equilibrato
Sistema circolatorio,
sangue
Idealismo, coraggio,
sicurezza, positività
Fiducia cieca,
superbia
FERRO
(Fe)
Marte
Tipo atletico
mascolino
Collerico
App.respiratorio
arterie, muscoli
Senso pratico,
coraggioso,
impetuoso, attivo,
deciso
Irascibilità
litigiosità,
aggressività
STAGNO
(Sn)
Giove
Tipo gioviale,
bella presenza
Collerico,
flammatico
Cervello, sistema
nervoso, fegato
Ragionevole,
circospetto,
zelante, dignitoso,
programmatico,
ordinato
Megalomane,
ambizioso,
iperorganizzativo
PIOMBO
(Pb)
Saturno
Tipo astenico
ossuto
Melancolico
Ossa, milza,
sist. sensoriale
Giudizioso,
introspettivo,
fedele ai principi
Critico,
arrogante,
super ostinato
ZINCO
(Zn)
Urano
 
Sistema
parasimpatico
Tabella tratta dalla pubblicazione
"Terapia informazione Biofisica"
Introduzione alla Medicina Quantica
di Bodo Kohler
ALLUMINIO (Al)
Nettuno
 
Plesso solare
BARIO
(Ba)
Plutone
 
Sistema Reticolo
Endoteliale (RES)
NICHEL
(Ni)
Transplutone
   
CROMO
(Cr)
12 pianeti
 
Sist. simpatico

Paracelso (1493-1541) prese in somma considerazione l'utilizzo dei metalli nel trattamento dei disordini psichici e fisici umani, essendo perfettamente a conoscenza della loro risonanza con i piani sottili ed astrali dell'essere ("Affinché i metalli esplichino le loro virtù curative, è necessario spogliarli del loro stato metallico e trasformarli nei loro Arcani, sotto forma per esempio di oli, balsami, quintessenze, tinture, calcinati e simili e in tali forme somministrati al paziente"); nella Scienza Unitaria i piani dell'esistenza collegati ai metalli sono detti metalliani, meccaniani e metralliani, e corrispondono a livelli sempre più profondi del nostro corpo di potenza (ved. incontro n° 218).

Dalla pagina www.natmed.it/glossario.asp?i=64 del sito Naturalis Medicina.it (riferendosi alla Medicina Antroposofica di Rudolf Steiner):

"I metalli pesanti formano fra di loro delle coppie complementari, ad esclusione dell'oro, che non forma alcuna polarità.
Il piombo e l'argento formano la prima polarità. Il piombo presiede alla formazione dello scheletro e all'attività della milza ed è connesso con i processi di calcificazione, che può stimolare ed armonizzare; si usa una pomata al piombo omeopatico spalmata al vertice del capo e sulla milza nei bambini rachitici, per favorire la calcificazione, oltre alla somministrazione di calcio; il piombo d'altra parte presiede anche all'attività del midollo osseo, che ha caratteristiche in un certo senso opposte a quelle del tessuto osseo; ma sta alla forza piombo bilanciare queste due tendenze, da un lato verso l'eccessiva calcificazione e dall'altro verso l'eccessiva proliferazione delle cellule del midollo: perciò il piombo si può utilizzare nel trattamento delle leucemie e di altre malattie del sangue; del resto la milza è l'organo-piombo che toglie dalla circolazione i globuli rossi vecchi. Il piombo si impiega omeopaticamente anche nell'arteriosclerosi, dove si manifesta un forte indurimento delle arterie, per un eccessivo depositarsi di calcio, in una sede impropria; il piombo, oltre a prevenire l'arteriosclerosi, favorisce anche la microcircolazione cerebrale e presiede in particolare ai processi della memoria e al sonno: difetti di microcircolazione cerebrale, con deficit della memoria e disturbi del sonno, possono essere egregiamente trattati dal piombo. Una caratteristica mentale del piombo è l'eccessiva serietà e pensosità.
L'argento presiede alla crescita della pelle, dei peli, dei capelli e delle unghie, delle cellule delle mucose; mentre il piombo tende a limitare l'esuberanza vitale riproduttiva, l'argento può stimolarla eccessivamente e produrre tumori; dal punto di vista mentale l'argento tende a produrre, quando la sua forza è squilibrata, un'eccessiva emozionalità, tipica delle donne nel periodo mestruale (isteria): ecco perché l'argento e il piombo devono collaborare per ottenere l'armonia dell'organismo.
Una seconda polarità è costituita dal mercurio e dallo stagno. La forza stagno presiede al fegato, alle cartilagini e ai muscoli (in Medicina tradizionale cinese tali elementi fanno parte della medesima categoria "legno") e alla forza creativa razionale cerebrale. Il mercurio presiede al polmone e alle linfoghiandole e, dal punto di vista mentale, alla curiosità e alla capacità di osservazione.
La terza polarità è costituita da Marte e Venere, ovvero ferro e rame. Il ferro presiede alla regolazione della pressione arteriosa, all'attività del pancreas esocrino, all'emissione della voce attraverso la laringe, alla corretta elasticità della parete dei globuli rossi, all'attività della cistifellea, che coadiuva il pancreas nella digestione. Dal punto di vista mentale corrisponde alla forza di volontà. Il rame agisce sulla circolazione venosa, sul pancreas endocrino, sul rene e sul surrene; dal punto di vista mentale corrisponde alla capacità di ascoltare, meditare e riflettere. L'oro agisce principalmente sul cuore, sulla circolazione e sui processi termici del corpo, come la regolazione della temperatura alle estremità, la corretta temperatura dei processi digestivi e i fenomeni febbrili."


"Alchimia e Uso Terapeutico dei
Metalli nell'Ayurveda"

di Vaidya Bhagwan Dash
(Ed. Mediterranee)



"Gli Oligoelementi"
Michel Deville, Frederic Deville
(Ed. Mediterranee)



"Conoscenza Antroposofica
dell'Uomo e Medicina"

di Rudolf Steiner
(Ed. Antroposofica)


 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza