Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

Progetto Raphael

Conferenze Online del Progetto Raphael

INCONTRO n° 195

"La Cosmogonia di Urantia"

Urantia è il nome dato al pianeta Terra dalle Gerarchie Universali ed è infatti con questo nome che la Terra viene descritta nel "Libro di Urantia" (Urantia Book, pubblicato dalla Urantia Foundation, 533 Diversey Parkway, Chicago, Illinois USA - sito di riferimento: www.urantia.org ).
Il "Libro di Urantia" o "Cosmogonia di Urantia" (composto da 196 fascicoli ed oltre 2000 pagine - pubblicato la prima volta nel 1955) è stato rivelato per via telepatica a 48 personalità e ad un comitato di 12 membri, la maggior parte dei quali desidera l'anonimato, sotto la supervisione di un Direttore rivelatore dell'Ordine dei Melchizedek.
Il libro è suddiviso in 4 parti principali: 1) L'universo Centrale e i Superuniversi 2) L'universo Locale 3) La Storia di Urantia 4) La Vita e gli Insegnamenti di Gesù.
Secondo la Cosmogonia di Urantia l'Universo degli Universi - cioè la totalità dello spazio astronomico - ha un unico punto fisso centrale che è l'Isola Eterna del paradiso, la quale possiede la forma di un ovale appiattito (le cui due facce sono il Paradiso Superiore ed il Paradiso Inferiore); quest'isola e tutte le sfere gravitazionali che la circondano costituiscono l'Universo Eterno di Havona.

Attorno al Centro Universale di Havona gravitano 7 superuniversi che sono ripartiti in 10 Settori Maggiori, ognuno suddiviso in 100 Settori Minori, a sua volta suddiviso in 100 Universi Locali, ciascuno comprendente 100 Costellazioni che a loro volta comprendono 100 Sistemi che a loro volta, infine, comprendono 1000 Pianeti o Mondi (abitati o non abitati).

Urantia è localizzata nel settimo superuniverso (Orvoton) la cui capitale è Uversa, il nostro Settore maggiore si chiama Splandon, il nostro Settore Minore Ensa e il nostro Universo Locale Nebadon (la cui capitale è Salvington, dimora permanente del Sovrano Supremo di Nebadon, Creatore figlio dell'Ordine di Michael: Michael-Cristo, incarnatosi su Urantia 2.000 anni fa come Gesù). Nebadon ha naturalmente le sue 100 costellazioni fra cui la nostra che è quella di Norlatiadek, con Edentia come capitale. Norlatiadek comprende cento Sistemi di cui il nostro è il numero 24 (di nome Satania, con Gerusalemme come sua capitale); Satania è in pratica un insieme di sistemi solari comprendente 1.000 pianeti di cui 610 abitati, tra cui il nostro - Urantia - che ha il numero sistemico 606.
Normalmente un pianeta è in costante comunicazione con il resto dell'Universo, ma in caso di ribellione viene messo in "quarantena" cioè viene disconnesso dalla intercomunicazione universale, ed è questo il caso di Urantia. La ribellione planetaria di Urantia e la sua conseguente disconnessione intergalattica sono eventi fondamentali per la comprensione dell'attuale stato in cui versa l'umanità; nel percorso ormai trentennale dei Viaggiatori Atemporali la lettura della Cosmogonia ha significato un importante passaggio evolutivo e ha permesso di definire meglio la modalità di assistenza al pianeta, dirigendo cioè ogni sforzo cosciente nel verso della riconnessione tra terreno e galattico!

L'Universo degli universi è diretto da una gerarchia di esseri alla cui sommità troviamo Dio, la Causa senza cause, che quando desidera manifestarsi lo fa sotto l'aspetto della Trinità Assoluta: 1) Padre Universale - Prima Sorgente, 2) Figlio Eterno - Seconda Sorgente, espressione della personalità del Padre Universale, 3) Spirito Infinito - Terza Sorgente, espressione dell'intelligenza divina che diventa azione. I sette possibili aspetti delle attività delle tre Persone trinitarie sono detti Eterni dei Giorni o Sette Spiriti maestri: Padre, Figlio, Spirito, Padre-Figlio, Padre-Spirito, Figlio-Spirito e Padre-Figlio-Spirito, ognuno dei quali residenti in una delle 7 Sfere Spirituali che gravitano attorno all'Isola Eterna del paradiso (il nostro pianeta appartiene al settimo superuniverso - Orvoton - legato alla sfera di Padre-Figlio-Spirito).
Un secondo grado gerarchico è costituito dagli Anziani dei Giorni, tre dei quali risiedono in ciascun centro superuniversale e sono circondati da una moltitudine di esseri celestiali quali i Consiglieri Divini, i Censori di Universi, i Perfettori di Saggezza, i Messaggeri Possenti, ecc... le cui funzioni e qualità sono descritte nel Libro. Quando si presentano dei ribelli che meritano l'annientamento cosmico, solamente i Vecchi dei Giorni possono decretare ed attuare questa operazione (come nel caso di Lucifero, che aspetta ancora oggi la loro sentenza). Ulteriori gerarchie sono i Perfezionatori dei Giorni, i Recenti dei Giorni, le Figlie Creative dell'ordine degli Spiriti della Madre, i Figli Creatori, Gli Unitari dei Giorni (in Nebadon è presente Immanuel, dall'ebraico: Dio è con Noi), i Fedeli dei Giorni, i Figli dell'Ordine di Vorondadek o Padri delle Costellazioni, mentre il più piccolo grado amministrativo prima di arrivare ai singoli pianeti è il Sovrano del Sistema (costituito da un Figlio dell'Ordine dei Lanonandek); l'attuale Sovrano del Sistema di Satania, Lanaforge è stato nominato millenni fa per sostituire il ribelle Lucifero. Infine ci sono i Principi Planetari; quello di Urantia era Caligastia, che congiungendosi ai disegni luciferini ha gettato il nostro mondo nel caos (tecnicamente è lui il "diavolo", oggi congedato e deposto). La ribellione nel sistema di Norlatiadek fu fomentata circa 200.000 anni fa da Lucifero - un angelo di luce della classe dei Lanonandek primari - per orgoglio e sete di potere personale, negando la fedeltà alla gerarchia paradisiaca ed universale. Satana era il suo primo tenente e venne da Lucifero delegato su Urantia per accendere la ribellione suddetta, di cui ancora oggi paghiamo il prezzo. Michael di Nebadon (Gesù di Nazareth) è il Principe Planetario di Urantia che ha sostituito Caligastia, ma in effetti delega i suoi poteri amministrativi a 24 membri che risiedono in Edentia (menzionati nella Bibbia in Rivelazioni IV-6 e 10) tra cui troviamo Eva, Adamo, Mosè, Elia, Giovanni il Battista, e un personaggio straordinario, Machiventa Melchizedek, l'unico di quest'ordine di esseri celestiali che ha preso forma umana su Urantia (apparve improvvisamente 4.000 anni fa circa a Salem, già adulto, e visse 94 anni sulla terra per rianimare la religione dell'Unico Dio, sparendo un giorno senza lasciare alcuna traccia).

ORIGINE DELLA RAZZA UMANA SECONDO LA COSMOGONIA DI URANTIA

I primi primati pre-umani, secondo la Cosmogonia di Urantia, discendono dai lemuri che dettero origine, per mutazione, anche alle scimmie, mentre la prima coppia veramente umana fu Andon e Fonta (gemelli nati un milione anni fa da una mutazione dei primati pre-umani) i quali ebbero poi 19 bambini che si sposarono fra loro e che formarono la razza umana da cui tutti noi discendiamo.
Su tutti i pianeti esistono o sono esistite sei razze indigene colorate nate per mutazione spontanea (razza rossa, arancio, gialla, verde, blu e indaco) ed una importata da un altro mondo (quella violetta, la razza di Adamo ed Eva); su Urantia i primi individui colorati risalgono a circa 500.000 anni fa, quando nella tribù Sangik del nord-ovest dell'India venne alla luce una famiglia di bambini d'intelligenza superiore, antenati delle sei razze colorate d'Urantia. Leggiamo nel sito http://www.geocities.com/dansesacree/

"L'uomo rosso evolve per primo e percorre il mondo prima che le razze colorate successive facciano la loro apparizione. L'uomo arancione viene sterminato dall'arrivo della razza verde, che a sua volta si è dispersa. L'uomo giallo è stato il primo a costruire delle comunità stabili. Gli uomini blu avevano la potenza cerebrale dell'uomo rosso associata all'anima e ai sentimenti dell'uomo giallo. Secondo la Cosmogonia, le razze bianche d'Urantia sono le discendenti degli uomini blu, modificate una prima volta attraverso una leggera mescolanza con i gialli e i rossi e in seguito rigenerate attraverso l'assimilazione della maggior parte della razza violetta. La razza indaco è la più ritardataria e si stabilisce fin dall'inizio in Africa. Tutte queste razze hanno esattamente lo stesso statuto davanti ai poteri celesti rispetto a qualsiasi altra razza."

Adamo ed Eva vennero inviati da Gerusalemme (capitale del Sistema) su Urantia per procreare figli di pura razza violetta che in futuro si sarebbero dovuti mescolare con le sei razze colorate, generando così una razza mista umano-adamica e determinando un'accelerazione nello sviluppo biologico e spirituale dell'essere umano, ma il piano non andò a buon fine... nello stesso periodo, infatti, si formò un'alleanza tra Lucifero, Satana e Caligastia per iniziare una ribellione interplanetaria, Caligastia in particolare predispose la tentazione e il risultato abortivo della missione di Eva, che gli autori della Cosmogonia di Urantia considerano essere il vero "peccato originale".


"Omeopatia dalla A alla Z"
a cura di Bruno Brigo
(Ed. Tecniche Nuove)



"Omeopatia"
di Herbert Roberts
(Mediterranee Edizioni)



"Omeopatia per Bambini"
di Gabrielle Pinto, Murray Feldman
(Armando Editore)


 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza