Logo del sito Scienze Noetiche

Home Percorso ‘HOLOS’ Percorso ‘SYNTHESIS’ "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

Progetto Raphael

Conferenze Online del Progetto Raphael

INCONTRO n° 223

"Le proprietà della Luce"


La luce è sempre stata un grande mistero per l'uomo, fonte di vita e simbolo del potere superiore di Dio, immagine di ciò che è buono e giusto in contrapposizione all'ombra (immagine, al contrario, di ciò che è occulto e malvagio). Anche nella moderna epoca scientifica la luce non cessa di essere enigmatica ed ulteriori scoperte aprono spiragli a nuove conoscenze, come ad esempio la recente scoperta che le cellule comunicano tra loro, in maniera istantanea, proprio grazie all'emissione di biofotoni (particelle-onde di luce prodotte dal corpo).

Cos'è la luce? In termini fisici è contemporaneamente un'onda ed una particella, in quanto si comporta talvolta con proprietà ondulatorie ( facendo passare un raggio di luce da due fessure, abbiamo sullo schermo un disegno d'interferenza analogo a quello prodotto alle onde di un lago, ved. www.lucevirtuale.net/percorsi/c1/interferenza.html ) e talvolta con proprietà tipicamente corpuscolari ( l'energia irradiante della luce su di una lastra metallica eccita gli elettroni della lastra in modo tale da far pensare ad un irraggiamento discontinuo composto di tanti "pacchetti" di energia, detti quanti fotonici o fotoni). Questa doppia natura della luce resta ancora un mistero per gli scienziati, ma a livello esoterico indica la sua capacità di comprendere in sé gli opposti (coincidentia oppositorum) e dunque la luce è una sorta di porta di ritorno verso l'Unità.

La luce (dal latino "lux") è ciò che rende visibili gli oggetti e per questo il fenomeno del "portare la luce" - dell'illuminazione - è simbolo di risveglio dalle tenebre dell'ignoranza (avidya in sanscrito); un fascio di luce è normalmente bianco (trasparente) ma in realtà integra in sé un intero spettro di frequenze e risulta quindi composto da molteplici colori quando viene diffranto attraverso un prisma... ancora una volta abbiamo la metafora della molteplicità contenuta nell'unità, espressa anche nella doppia natura elettrica e magnetica del campo.
La velocità della Luce è di 300.000 km al secondo e costituisce una costante universale che Einstein ha inserito nella sua famosa formula (E=mc2) in cui relaziona materia ed energia. Esiste quindi un enorme potenziale di energia racchiuso nei fotoni ed in effetti l'energia del Sole è ciò che alimenta tutti gli esseri di questo pianeta, mediante passaggi successivi: luce fotosintesi clorofilliana erbivori carnivori.
Esiste anche un enorme potenziale di informazione racchiuso nella luce (come dimostrano le fibre ottiche ed i sofisticatissimi processori a trasmissione luminosa) e ad oggi sembra confermato che l'informazione luminosa trasmessa dalle cellule regoli non solo le funzioni corporee, ma anche la sfera emozionale, mentale e psico-spirituale dell'uomo. E' stato il biofisico Fritz Albert Popp a scoprire i fotoni prodotti dagli organismi viventi (detti biofotoni e teorizzati la prima volta nel 1922 dal biologo russo Gurwitsch) e a comprenderne l'effetto regolatorio sulla crescita e la rigenerazione delle cellule: "La luce è presente in ogni singola cellula del nostro corpo; è estremamente debole, ha l'intensità equivalente a quella della fiamma di una candela vista da una distanza di 25 km.....La radiazione emessa dalle cellule viventi ha la funzione di regolazione e comunicazione intra ed extra cellulare. I biofotoni giocano uno specifico importante ruolo nella bio-comunicazione sia all'interno di un organismo biologico che tra individualità biologiche appartenenti allo stesso genere" (F.A. Popp, K.H. Li, Q. Gu, Recent Advances in BioPhoton Research World Scientific, 1992).


Dal punto di vista fisico le tre grandezze base della luce e di tutte le radiazioni elettromagnetiche sono la luminosità (ampiezza o lunghezza d'onda, lambda), il colore (frequenza, nu) e la polarizzazione (che indica la direzione lungo la quale il campo elettrico oscilla durante la propagazione dell'onda), La frequenza della radiazione è legata alla lunghezza d'onda dalla relazione = c/ dove c è il valore della velocità della luce pari a 300000 km/s. La luce è composta da differenti intervalli di lunghezze d'onda, l'intervallo al quale è sensibile l'occhio umano va da circa 4000 Å (1 Å = 10^-8 cm) nel violetto fino a circa 8000 Å nel rosso.

Come possiamo invece considerare la luce da un punto di vista esoterico? Il piano luminico - della luce, appunto - è il piano intermedio tra quello vibrale del Creatore e quello materiale della Creazione; la relazione tra Creatore, Creatura e Creazione è analoga a quella esistente tra Spirito, Anima e Corpo. Il piano del Verbo è connesso alla Verità e allo Spirito, quello della Luce è connesso all'Amore, alla Bontà e all'Anima, quello materiale alla Bellezza e al Corpo, questi tre piani si conquistano progressivamente ma è subito chiaro che se non ci ricolleghiamo al nostro piano di Luce non potremo raggiungere la dimensione vibrale sovraluminica, da qui l'importanza di ripulire le scorie animiche di questa e di altre incarnazioni per far tornare a splendere pienamente quella Luce interiore che tutti possediamo.
Nel nostro quotidiano dovremmo cercare di aumentare la dimensione luminosa del nostro spazio abitativo (che anche nel Feng-Shui è rapportata ad una buona circolazione energetica), così come del nostro abbigliamento e della nostra vita in generale, che può essere fatto grazie all'utilizzo di cristalli, arieggiando e tenendo pulito i locali, evitando i colori scuri ed opachi, per le donne con l'uso sapiente del trucco, di "paillettes", indossando pietre semipreziose, cristalli swarovski ma anche semplice bigiotteria brillante, con vestiti setosi e fluenti. Quando una donna accentua la sua bellezza animica può diventare una porta di Ritorno per molti esseri, c'è solo da stare attenti a non sollevare più sistemi di potenza di quanto si sia in grado di gestire! A livello esoterico è interessante meditare sul potere penetrativo all'interno della materia che possiede la luce laser, una luce cioè estremamente coerente e costituita da pacchetti di fotoni che vibrano tutti alla medesima frequenza!

PROPRIETA' DEI COLORI

Un ultimo accenno in merito alle proprietà della Luce riguarda i colori, ogni colore dello spettro luminoso - infatti - ha delle specifiche proprietà emozionali e terapeutiche (ved. anche incontro n° 223 - http://web.tiscali.it/gicis/cromoterapia.htm), queste proprietà sono studiate nella cromoterapia, nella bioarchitettura, in psicologia, nelle medicine tradizionali, ma anche dalla scienza e dalla medicina accademica.
I colori percepiti dai nostri occhi hanno una lunghezza d'onda che varia da 0,4 micron (viola) a 0,75 micron (rosso), al di sopra troviamo l'ultravioletto e al di sotto l'infrarosso, nell'ambito di questa gamma abbiamo i colori caldi (quali il giallo, l'arancione, il rosso e il rosa) che ispirano gioia di vivere ed elevano l'energia vitale ed i colori freddi (quali il blu, l'azzurro e il viola) che suscitano calma e distensione.


"Cromoterapia"
di Linda Clark
(Red Edizioni)


 

Clicca qui o sull'icona per scaricare il file PDF della conferenza