Logo del sito Scienze Noetiche

Home Mappa Chi sono Synthesis Online Arte del Manifesting Mailing-list Disclaimer

11. «NOETICA»

[1]  [2]

Questo articolo articolo fa parte del percorso di crescita transpersonale e spirituale "Synthesis", creato dal dott. Nicola Saltarelli per conoscere sé stessi e andare oltre il velo della realtà ordinaria. Se volessi sostenere questo sito e cogliere un'opportunità straordinaria di trasformare la tua vita, iscriviti al percorso premium:"Synthesis Online".


Il termine "Noetica" deriva dal greco "nous" che significa mente, intelletto, coscienza. La Noetica è, fondamentalmente, lo studio della coscienza e dell'interrelazione tra mente e materia, l'assunto di base è che la coscienza abbia un influenza diretta sulla realtà materiale. In senso ampliato è lo studio del completo potenziale mentale. Talvolta si parla di "Scienze Noetiche" riferendoci alla pluralità di discipline che rientrano nell'ambito noetico: medicina energetica, psicologia transpersonale, biologia delle credenze, neurofisiologia della coscienza, parapsicologia, paradigma quantistico, pratiche meditative, ecc…

La Noetica propone il superamento della visione positivista della scienza, secondo cui la dimensione materiale è oggettiva, deterministica e definita a priori, al di là di qualunque possibile influenza mentale (concetto che in fisica è detto "realismo"). La Noetica offre un paradigma olistico (globale, dal greco holos = tutto), dove scienza e spiritualità possono integrarsi perfettamente, dove sia la mente che la materia sono oggetto di studio.

Orizzonte Termodinamico

Immagine di Adam Scott Miller ("Thermodynamic Horizon")

L'ISTITUTO DI SCIENZE NOETICHE DI EDGAR MITCHELL

L'Istituto di Scienze Noetiche ("Institute of Noetic Science" - IONS) è un'organizzazione internazionale no-profit, fondata dall'astronauta americano Edgar Mitchell, con sede nel Nord California. Ha circa 20.000 membri, provenienti da tutti i continenti, e compie ricerche e studi per indagare le straordinarie potenzialità della mente. I tre principali settori di studio sono:

  1. Le capacità umane ampliate - Creatività / Meditazione / Poteri Psichici / Saggezza / Energie sottili / Stati di Coscienza / Morte ed Oltre-Morte
  2. La salute e la guarigione integrale - Biocampi / Guarigioni a distanza / Medicina Globale / Medicina Integrale / Estensione della sopravvivenza / Effetto Placebo
  3. Le prospettive planetarie emergenti - Intelligenza integrale / Scienza della Saggezza / Ipotesi Gaia / Pratiche Trasformative / Consapevolezza Spirituale / Pratiche indigene dell'Est e dell'Ovest

Nel sito ufficiale dell'IONS (www.noetic.org) le Scienze Noetiche vengono così definite: "Le Scienze Noetiche sono esplorazioni della natura e del potenziale della consapevolezza che utilizzano diverse vie di conoscenza, inclusa l'intuizione, la percezione, la ragione ed i sensi. Le Scienze Noetiche esplorano il ‘cosmo interiore' della mente (consapevolezza, anima, spirito) e come esso si relaziona con il ‘cosmo esteriore' del mondo fisico."

Logo dell' Institute of noetic Sciences

La nascita dell'IONS avviene a seguito di un'esperienza transpersonale vissuta da Edgar Mitchell al suo rientro dalla missione lunare Apollo 14 del 1971. Nell'osservare il bellissimo pianeta azzurro a cui stava facendo ritorno, Mitchell percepisce una profonda sensazione di unità con l'Universo e sviluppa la certezza interiore che lui stesso, il pianeta e il cosmo intero sono un sistema vivente armonico e globale. Nel 1973 Edgar Mitchell fonda l'Istituto di Scienze Noetiche assieme all'investitore Paul Nathaniel Temple. L'Istituto, ad oggi, è una delle organizzazioni maggiormente all'avanguardia a livello internazionale nello studio del potenziale umano, impostato su base scientifica.

Edgar Mitchell - Fondatore dell'Istituto di Scienze Noetiche

Dr. Edgar Dean Mitchell
Ingegnere ed astronauta americano (nato il 17.09.1930)


NATURA E STRUTTURA DELLA COSCIENZA

La Noetica indaga la relazione tra la coscienza umana e la realtà fisica, ma che cos'è esattamente la coscienza? Il termine coscienza ha vari significati a seconda del contesto in cui è utilizzato: in Medicina è lo stato mentale di vigilanza e consapevolezza del mondo circostante, in contrapposizione allo stato di incoscienza del coma; in Psicologia (sebbene non vi sia una definizione univoca) la coscienza può essere definita come l'attenzione sulle percezioni, sui pensieri e sui sentimenti in atto; in Etica è la capacità soggettiva di valutare ciò che è "bene" e ciò che è "male" per agire di conseguenza; in Filosofia assume significati differenti a seconda delle diverse correnti di pensiero, ma una definizione generale può essere la consapevolezza che un individuo ha della propria identità, del mondo e del rapporto tra sé e l'esterno.

Al termine coscienza è quindi sempre associato il concetto di consapevolezza (negli esempi precedenti in relazione alla realtà circostante, alle percezioni interiori, a ciò che è bene e ciò che è male, al senso della propria identità e del rapporto tra sé e mondo esteriore). La forma più elevata di coscienza, infatti, è la piena Autoconsapevolezza, cioè la completa e perfetta Coscienza di Sé. Tale livello di coscienza corrisponde alla cosiddetta "Illuminazione", in quanto la piena Conoscenza di Sé equivale alla Conoscenza del Divino e dell'Universo intero, come suggeriva il motto sul frontone del tempio di Apollo a Delfi:

"Conosci te stesso (in greco: gnôthi seautón) e conoscerai l'Universo e gli Dei".

Uno dei maggiori studiosi contemporanei della coscienza è Ken Wilber, fondatore di una teoria integrale in grado di unificare tutti i differenti aspetti e strati della realtà. Nel libro "Lo Spettro della Coscienza" (pubblicato in Italia nel 1993 dalle Edizioni Crisalide) Wilber propone che la realtà sia costituita da una sola, unica ed indivisa Coscienza e che tutto ciò che esiste nell'Universo, quindi, non sia altro che un aspetto di tale Coscienza Unica.

Questo principio si ritrova nel Vedanta come nel Buddhismo Mahayana, nello Zen come nello Gnosticismo Cristiano o nel Neoplatonismo, ecc… Sebbene a questa Coscienza Unica possiamo dare diversi nomi (Dio, Assoluto, Tao, Brahman, Vuoto, ecc...), nessuno è in grado di definirla veramente. Nel libro Wilber spesso la definisce semplicemente con il termine "Mente".

Ken Wilber - Ricercatore nella Noetica

Kenneth Earl Wilber Jr.
(Oklahoma City, 1949) - "L'Einstein della Coscienza"

Come i diversi colori sono parti di un unico spettro cromatico (dal viola al rosso, passando per il verde), così i diversi stati vibrazionali della realtà sono parti di un unico spettro della Coscienza, del Nous (dai livelli spirituali-mentali a quelli materiali-fisici, passando per la dimensione energetico-emozionale).

Spettro cromatico

Lo spettro vibrazionale dei colori

Spettro della coscienza - Nous e materia

Lo spettro vibrazionale della Coscienza o Nous

Rifrazione della luce

Origine dello spettro cromatico dalla scomposizione di un raggio di luce bianca


La Coscienza Unica, immergendosi nello spazio e nel tempo, apparentemente si suddivide e si frammenta dando origine così alla molteplicità delle forme che riempiono l'Universo. Questa frammentazione è solo apparente perché l'Assoluto resta comunque indiviso, solo la sua manifestazione si presenta come duale (divisa tra soggetto ed oggetto) e, quindi, molteplice. Si creano "due mondi a partire da uno"!
Per vedere la Realtà così com'è, bisognerebbe abbandonare tutte le costruzioni logiche. A questo proposito Huang Po (Maestro Zen) afferma che: "La nostra originaria natura-di-Buddha è, nel senso più alto, priva della più piccola particella di oggettività (…) inizia a ragionarci e immediatamente cadrai in errore", e anche che: "Tutti i Buddha e tutti gli esseri senzienti non sono altro che la Mente Unica, all'infuori della quale non esiste nulla".

La Pura Coscienza, la Mente Unica, è quindi l'intima Natura del Divino, rappresenta uno stato di pura Essenza dove non esistono differenze e dove non esiste neppure la manifestazione di una realtà sensoriale. La realtà che possiamo percepire attraverso i sensi inizia ad esistere solo quando questa Coscienza Assoluta viene velata e le differenze - che sono solo apparenti – si manifestano. Non a caso nella Tradizione Indiana si parla del Velo di Maya e in quella Egiziana dei Veli di Iside, a simboleggiare l'occultamento della Verità (che non vi è separazione tra gli esseri e che Tutto è Uno).

In anni di studi, ricerche e comparazioni tra sistemi diversi, Wilber è riuscito a creare uno schema di Quattro Quadranti in grado di sintetizzare ogni aspetto della realtà. L'applicazione di questo schema alla coscienza umana è detta: "Mappa della Coscienza". La parte più complessa del suo studio è stata l'integrazione delle innumerevoli gerarchie esistenti (gerarchie biologiche, cosmologiche, cellulari, sociali, filosofiche, politiche, spirituali, linguistiche, economiche, ecc…). Dalle parole dello stesso Wilber: "Tutti sembrano avere qualche tipo di gerarchia, anche quelli che affermano di non averne. Il problema è che nessuna di esse si armonizza con le altre. Le gerarchie sembrano non andare d'accordo l'una con l'altra" - "Ad un certo punto, avevo duecento gerarchie scritte sparse per tutto il pavimento e cercavo di trovare il modo di metterle insieme". Alla fine divenne evidente che tutte le varie gerarchie ricadevano in quattro classi fondamentali: alcune erano riferibili all'individuale (quadranti superiori) e altre al collettivo (quadranti inferiori), alcune erano realtà di natura interiore (quadranti di sinistra) e altre di natura esteriore (quadranti di destra), ma tutte si adattavano armoniosamente tra loro una volta collocate adeguatamente.

Gli elementi base di tutte queste gerarchie, e quindi della realtà stessa, sono gli oloni (termine derivato dal concetto di ologramma), che Wilber definisce così:

"Un olone è un 'tutto/parte', o un tutto che è anche una parte di altri 'tutto': un tutto-atomo è una parte di un tutto-molecola, che è una parte di un tutto-cellula, che è una parte di un tutto-organismo. O anche, un tutto-lettera è parte di un tutto-parola, che è parte di un tutto-frase, che è parte di un tutto-paragrafo, e così via. La Realtà non è composta né di parti né di totalità, ma di tutto/parti o oloni."

Oloni e olarchia


I QUATTRO QUADRANTI

La coscienza umana - e per esteso l'intera realtà - risulta quindi composta da quattro quadranti. Per evolvere in modo completo è necessario prenderci cura di ogni quadrante, abbiamo quindi bisogno non solo di sviluppare ed armonizzare il nostro sistema corpo-mente, ma anche di occuparci della salute dell'ambiente e degli altri.

  • Il quadrante Superiore-Sinistro (SS) - I quadrante - IO riguarda gli aspetti interiori-individuali della coscienza umana (studiati dalla psicologia evolutiva).
  • Il quadrante Superiore-Destro (SD) - II quadrante - CIO' (Esso) riguarda gli aspetti esteriori-individuali della coscienza umana (studiati dalla neurologia e dalle scienze cognitive).
  • Il quadrante Inferiore-Sinistro (IS) - III quadrante - NOI riguarda gli aspetti interiori-collettivi della coscienza umana (studiati dall'antropologia e dalla psicologia culturale).
  • Il quadrante Inferiore-Destro (ID) - IV quadrante - CIO' (Essi) riguarda gli aspetti esteriori-collettivi della coscienza umana, (studiati dalla sociologia).

I Quadranti della Coscienza di Ken Wilber

Mappa dei Quattro Quadranti della coscienza, secondo gli studi di Ken Wilber


STADI E STATI DI COSCIENZA

Analizzando più a fondo il Quadrante Superiore Sinistro, che riguarda la coscienza umana individuale, possiamo chiederci in che modo essa si esprime. A questo proposito gli studi psicologici ed antropologici hanno ben chiarito come possano esistere molti "stati" sperimentabili dall'essere umano: ci sono stati ordinari, onirici, preconsci, ipnotici, mistici, sciamanici, non duali, ecc... Allo stesso tempo esistono anche differenti "stadi", in pratica i livelli elencati nella diagonale del quadrante, che rappresentano i gradini (o livelli) di sviluppo della coscienza.

La distinzione tra stati e stadi è molto importante e non sempre è nota, per cui talvolta vengono confusi tra loro (ad es. una persona che fa una cosiddetta esperienza di vetta può sentirsi "illuminata" anche quando magari il suo stadio di sviluppo potrebbe essere relativamente basso). La differenza sostanziale è che mentre uno stato è temporaneo, gli stadi sono permanenti. Molti individui vivono, infatti, delle "esperienze di vetta" ma poi tornano ad una coscienza pressoché ordinaria. Ogni stadio include e trascende gli stadi precedenti (ved. la Matrice o Reticolo di Wilber-Combs).

Wilber precisa che "nella concezione moderna, gli stadi sono qualcosa di molto fluido e flessibile, non impilati rigidamente uno sull'altro, ma avviluppanti, avvolgenti e che fluiscono uno nell'altro. Sono spesso chiamati onde di coscienza invece che stadi di coscienza per enfatizzare questa importante scoperta. Un'altra importante scoperta è che sembra che non ci sia uno stadio o un'onda che siano i più elevati in assoluto, si tratta invece di un continuo andare e andare, olone dopo olone, in un arcobaleno di totalità che si dilata senza fine, senza limite ultimo, senza punto omega, solo un orizzonte di coscienza e amore che si espande all'infinito, che raggiunge l'infinito ma che non si arresta mai." (Dalla prefazione del libro "The Translucent Revolution" di Arjuna Ardagh, nella libera traduzione dall'inglese di Giovanna Visini).

Una semplice classificazione degli stati di coscienza è la seguente: stati grossolani (veglia, realtà ordinaria), stati sottili (sogno, realtà astrali), stati causali (sonno senza sogni, realtà mentali) e stato non duale (unità, vacuità). In sanscrito sono detti: Jagarat (veglia), Swapna (sogno), Shushupti (sonno profondo), Turiya (lett. "quarto" - non duale), i primi tre stati corrispondono alle lettere A-U-M (OM).

Una semplice classificazione degli stadi di coscienza è la seguente: egocentrico (mi interesso solo di me stesso); etnocentrico (mi interesso della mia tribù/comunità/nazione); mondocentrico (mi interesso di tutti gli esseri umani) e cosmocentrico o integrale (ho superato ogni dualità e ogni visione di separazione). Questa suddivisione deriva dal lavoro della psicologa americana Carol Gilligan esposto nel libro "In a Different Voice" (1982) sui principali stadi di sviluppo morale delle donne, che lei ha chiamato egoistico, cura, cura universale, integrato.

Matrice di Wilber-Combs

La cosiddetta Matrice di Wilber-Combs nella sua versione semplificata

Una scoperta molto interessante è che è possibile trovarsi in uno dei vari stadi e fare un'esperienza di uno qualsiasi dei possibili stati di coscienza, incluso quello non duale. L'esperienza di un determinato stato sarà valutata dall'individuo che la sperimenta sulla base dello stadio in cui si trova. Prendendo in considerazione ciò che in Psicologia Transpersonale è definita un'esperienza di vetta ("peak experience") e immaginando che un individuo arrivi a sperimentare lo stato di Coscienza Cristica ecco gli scenari possibili a seconda di dove si trova:

  • stadio egocentrico l'individuo potrà ricavarne di essere lui stesso Gesù Cristo;
  • stadio etnocentrico potrà credere che potranno essere salvati solo gli appartenenti alla propria comunità, cioè coloro che credono in Gesù;
  • stadio cosmocentrico potrà arrivare a concepire che ad ogni essere appartiene la Coscienza Cristica e che non esiste separazione tra l'individuo e il Tutto!

La sperimentazione di un determinato stato di coscienza rappresenta la connessione con un determinato "strato di realtà" (ordinario, onirico, transterreno, cosmico) e la cosa degna di nota è che l'individuo non solo esperisce tale strato di realtà, ma contemporaneamente lo fa emergere, cioè ne è un cocreatore!
Mentre si può passare da uno stato allì'altro, non si possono saltare gli stadi (come non è possibile avere 20 anni senza averne prima avuti 10. )Sperimentalmente si è visto che per evolvere di stadio la metodica più raffinata ed efficace in assoluto è la meditazione.
A completare la mappa della coscienza, oltre ai quadranti, agli stadi e agli stati esistono anche le linee evolutive (ad es. linea dello sviluppo emozionale, della relazionalità, dell'affettività, dello sviluppo morale, della creatività, dello sviluppo etico e spirituale, ecc.) ed i tipi (ad es. i biotipi Yin e Yang). Il prendere in considerazione tutti questi aspetti, in modo olistico, forma il modello della Psicologia Integrale di Wilber definito come:

Tutti i Quadranti - Tutti i Livelli (o Stadi o Onde) - Tutti gli Stati
Tutte le Linee - Tutti i Tipi

che in inglese è detto, in modo semplificato, AQAL (All Quadrants, All levels). Questo modello non solo fornisce una descrizione della realtà, ma fornisce anche un piano di sviluppo integrale dell'essere umano. Dice, infatti, Wilber: "L'idea base della Pratica Trasformativa Integrale (ITP) è semplice: più aspetti del nostro essere esercitiamo simultaneamente, più facilmente avverrà la trasformazione, più facilmente ti trasformerai verso la successiva onda più alta".

Nella pratica integrale, il concetto "Tutti i Livelli" fa riferimento a pratiche che devono rivolgersi a ogni onda dell'esistenza (materia, corpo, anima e Spirito), "Tutti i Quadranti" fa riferimento alle dimensioni Io, Noi, Esso (per Wilber sono i "Big Three": Arte, Morale, Scienza - Bellezza, Bontà, Verità - Sé, Cultura, Natura). Perciò, una pratica che comprende "Tutti i Livelli - Tutti i Quadranti" è composta da: esercizio fisico, emozionale, mentale e spirituale ed attenzioneverso lo sviluppo della società (Cultura) e dell'ambiente (Natura). E' comunque importante tener presente che tutti questi livelli, linee, stadi, ecc… non si evolvono in maniera lineare e in parallelo, nello stesso individuo, ma hanno uno sviluppo disomogeneo, asincrono, per cui è possibile aver facilità nell'evolvere ad un livello (ad es. nella sensibilità artistica) e difficoltà in un altro (ad es. nella psicomotricità).

 

[1]  [2]

Clicca qui per leggere o scaricare il PDF
con la dispensa gratuita su "La Noetica"

Dispensa gratuita

 

 

Torna in cima

Scienze Noetiche Synthesis - Percorso di Risveglio


Cibi crudi Giardino dei Libri


Clicca qui per leggere o scaricare il PDF con la dispensa gratuita su "La Noetica"
Dispensa gratuita


The Secret - Il segreto (DVD)
Scopri il segreto che cambierà la tua vita
Rhonda Byrne
Macro Video


 

 

The Secret
Il Segreto per aprire le porte della Ricchezza, della Salute e del Successo.
Rhonda Byrne
Ed. Macro


 

 

Cofanetto Reality Transurfing - La Trilogia dei Bestseller
Lo Spazio delle Varianti - Il Fruscio delle Stelle del Matiino - Avanti nel Passato
Vadim Zeland
Macro Edizioni


 




Il Tao della Fisica
La fisica moderna a confronto con le filosofie mistiche orientali
Fritjof Capra
Edizioni Adelphi


 

 



Lo Spettro della Coscienza
Spiegazione dei vari piani della realtà e della Coscienza come matrice del tutto
Ken Wilber
Edizioni Crisalide


 

 

Zero Limits
Lo straordinario sistema hawaiano per gioire di una vita meravigliosa in cui tutto è davvero possibile
Joe Vitale con Ihaleakala Hew Len
Ed. Il Punto d'Incontro


 

 

La Biologia delle Credenze
Come il pensiero influenza il DNA e ogni cellula
Bruce H. Lipton
Ed. Macro


 

 

Visualizzazione creativa
Il potere dell'immaginazione per ottenere ciò che si desidera
Shakti Gawain
Ed. L'Età dell'Acquario


 

Bleep - Ma che ... bip...
sappiamo veramente!?

Alla scoperta delle nostre infinite potenzialità per modificare la realtà quotidiana
W. Arntz, B. Chasse, M.Vicente
Macro Edizioni


 

 

La Mente Estesa
Il senso di sentirsi osservati e altri poteri inspiegati della mente umana
Rupert Sheldrake
Urra Edizioni


 

 



Dietro il Simbolo Perduto
Guida non autorizzata a fatti, personaggi e misteri del romanzo di Dan Brown
Tim Collins
L'Età dell'Acquario Edizioni


 

 




Vai al percorso Synthesis Online


Corso sulla Comunicazione

Esoterismo e Iniziazione
31 Agosto 2014