Logo del sito Scienze Noetiche

Home “HOLOS” “SYNTHESIS” 240 Conferenze Raphael “SVILUPPO INTEGRALE” Apri una pagina a caso Mailing-list Chi sono Disclaimer

Libro: Incrollabile di Anthony Robbins

ALCHIMIA INTERNA
«Principi di Cristalloterapia»



L'utilizzo dei cristalli a scopo terapeutico appartiene ad una antica conoscenza sapienzale umana, sfruttata da molti popoli in tutto il mondo (cultura Maya, popolazioni celtiche, tradizioni mesopotamiche ed egizie, nativi americani, aborigeni australiani, cultura indiana e tibetana, ecc…). In occidente le virtù curative dei cristalli sono tornate in auge grazie al movimento di pensiero definito New Age.
I cristalli sono dei catalizzatori di energia ed agiscono secondo i principi della medicina vibrazionale, basata sul fenomeno di risonanza delle vibrazioni energetiche.

Cerchio di cristalli

Prima di utilizzare un cristallo è generalmente consigliato eseguirne la cosiddetta "purificazione", i cui metodi sono differenti a seconda degli autori: passarli per qualche minuto sotto acqua corrente (meglio se di un ruscello), tenerli qualche ora o tutto il giorno in acqua e sale, seppellirli sotto terra o in un recipiente con argilla verde per un giorno intero o per tre giorni a partire dal terzo giorno antecedente la Luna Nuova, esporli alla luce solare o lunare.

Quando si parla di cristalli, la pietra per eccellenza è il quarzo ialino (o cristallo di rocca), pietra semipreziosa la cui trasparenza e le forme evocative che si trovano in natura (quarzi terminati, biterminati, famiglie ecc…) rimandano al processo di evoluzione dell'essere umano. L'essere umano che segue un cammino di conoscenza e realizzazione evolve dalla sua natura animale grezza a una dimensione spirituale superiore, le fasi di questa evoluzione sono simboleggiate dalla graduale scomparsa delle impurità presenti alla base di ogni cristallo (laddove era ancorato alla roccia) mano a mano che ci si avvicina alla punta, che a sua volta rappresenta il ritorno all'Unità Originaria.

Quarzo ialino

Il quarzo ialino, in virtù delle sue proprietà di trasparenza e risonanza, può essere "programmato", può cioè ricevere le immagini mentali di uno scopo che vogliano ottenere (guarigione di una malattia, di una relazione, di una situazione familiare, ecc…) grazie ad una accurata focalizzazione del nostro intento all'interno della forma cristallina. Se utilizzato in questo modo è importante ricordarsi di ringraziare l'essenza spirituale della gemma che ci aiuterà nel nostro intento.

 

MODALITA' DI UTILIZZO DEI CRISTALLI

L'uso dei cristalli è variegato; a seconda degli scopi, infatti, possono essere:


Cristallo ialino con candela


LA SCELTA DEL CRISTALLO

La scelta del cristallo appropriato può avvenire in molti modi:



 

Elenco lezioni del percorso Synthesis - Scienze Noetiche

La Luce dei Cristalli - Trasformarsi grazie a cristalli e pietre curative
La prima, innovativa e tuttora attualissima guida per l'uso terapeutico e spirituale dei cristalli in terapia e per l'accrescimento della consapevolezza viene rieditata a quasi vent'anni dalla sua pubblicazione negli Stati Uniti
Katrina Raphaell
Verdechiaro Edizioni

 

 

L'Arte di Curare con le Pietre
Sono spiegati, per la prima volta in modo scientifico e sistematico, i principi sui quali si basa la «cristalloterapia», in particolare: il tipo di genesi del minerale, la sua struttura cristallina, la sua composizione chimica e il suo colore
Michael Gienger
Crisalide Edizioni

 

 

Le Carte dei Cristalli
Questo mazzo è composto da 46 schede che riproducono, con bellissime fotografie a colori, minerali preziosi e semipreziosi; costituisce uno strumento di facile consultazione per tutti coloro che desiderano conoscere meglio i minerali e utilizzarli per il proprio benessere
Cristina Aprato
Centro di Benessere Psicofisico

 

 

Fiori e pietre - Curarsi con le pietre e i fiori di Bach
Vengono comparati fra di loro due importanti metodi di guarigione: la terapia con i minerali e quella con i fiori di Bach
Michael Gienger, Miesala-Sellin, Ines Blersch
Crisalide Edizioni