Logo del sito Scienze Noetiche

   Valuta l'opportunità di ricevere il videocorso sul Manifesting - Clicca qui


Home “HOLOS” “SYNTHESIS” 240 Conferenze Raphael "Synthesis Online" "Arte del Manifesting" Mailing-list Chi sono Disclaimer

ALCHIMIA INTERNA
«Hyle e Tamas - Psiche e Rajas - Pneuma e Sattva»

Le tre tipologie dell'essere umano

Secondo la filosofia indiana Samkhya vi sono tre qualità fondamentali nella Natura: Tamas, Rajas, Sattva. Queste qualità ("Guna" in sanscrito) donano l’impronta qualitativa a tutto ciò che esiste:

  1. quando prevale Tamas abbiamo inerzia, staticità e pesantezza;
  2. quando prevale Rajas abbiamo attività, mutevolezza ed eccitazione;
  3. quando prevale Sattva abbiamo luminosità, sottilità e consapevolezza.

I Guna sono presenti nelle cose, nei fenomeni naturali così come negli individui e negli stati di coscienza umana. Un individuo tamasico è tendenzialmente pigro, indolente ed apatico e concentrato sulla realtà materiale; un individuo rajasico è passionale, egoico, guidato dalle emozioni, ha un temperamento instabile; un individuo sattvico è fondamentalmente saggio, pacato, virtuoso ed orientato alla dimensione spirituale. Per inciso queste tre qualità possono anche essere accostate alle tre qualità alchemiche fondamentali: Zolfo, Mercurio e Sale. Lo Zolfo rappresenta il principio maschile spirituale; il Mercurio l’Anima femminile e il principio dell'energia vitale; il Sale la dimensione corporea materiale.


N.B. Le interpretazioni alchemiche non sono mai univoche
e la comparazione fatta sopra è solo un possibile punto di vista!


In un percorso di gestione e trasmutazione delle energie vitali è importante orientarsi verso Sattva su tutti i livelli dell'essere: ad es. l’alimentazione sarà basata sul vegetarianesimo e preferibilmente su frutta e verdura fresca, le emozioni saranno purificate e moderate mediante catarsi ed esercizi di disidentificazione, i pensieri saranno orientati in positivo, non saranno egoistici e avranno come costante orientamento la dimensione Divina! (*)

E’ interessante notare come gli antichi gnostici avevano una classificazione delle tipologie umane analoga e sostanzialmente sovrapponibile: Hyle (materia), Psyche (anima, energia), Pneuma (spirito, coscienza) erano i tre attributi che potevano caratterizzare gli individui. Potremmo definire queste tre tipologie di individui come exoterica la prima (rivolto all’esteriore e al piano manifesto), mesoterica la seconda (rivolto all’interiore su una base emozionale, vibrante quindi su un piano intermedio) ed esoterica la terza (rivolto al Superiore tramite un’autentica e completa Ricerca della Verità spirituale).

Secondo la visione gnostica valentiniana gli Ilici (esseri puramente materiali) sono destinati alla perdizione e a perire nella carne, gli Psichici (esseri con un anima) possono ascendere a Dio a costo di enorme impegno oppure a fare la fine degli Ilici; gli Pneumatici (esseri spirituali, infusi della scintilla divina) sono destinati a ricongiungersi con il mondo divino e a conseguire la Gnosi (Vera Conoscenza). Questi destini possono essere compresi dal momento che gli gnostici consideravano la creazione dell’Universo materiale un errore, generato dal desiderio e dalla passione, che doveva essere risanato tramite il conseguimento della Gnosi.

Ilico Psichico Pneumatico

Raffigurazione ideale di un Ilico, uno Psichico ed uno Pneumatico per la Gnosi


Se vogliamo invece utilizzare queste stesse tre categorie estrapolandole dal rigido contesto gnostico possiamo valutarle come segue:

  1. l'individuo ilico è prevalentemente concreto e materiale, non ha alcuna percezione dei piani sottili e spirituali. Si occupa solo di ciò che può essere sperimentato dai sensi, o comunque dagli strumenti che ne amplificano le capacità, e possiede una mentalità pragmatica.

  2. l'individuo psichico è governato prevalentemente dalle emozioni e dai sentimenti; è polarizzato in modo duale: da una parte può percepire in sé un anelito spirituale, dall'altra sente un attaccamento verso la vita concreta e i piani materiali. Le persone che vivono il comune sentimento religioso sono per lo più "psichiche".

  3. l'individuo pneumatico è animato da un anelito interiore che lo guida verso la Verità e lo Spirito, anche se questo anelito spesso deve essere attivato da una persona o da una situazione esterna. Una persona che segua in modo sincero e completo un autentico cammino iniziatico è certamente uno "pneumatico".

Da quanto appena visto risulta chiaro che la dimensione noetica e della ricerca interiore è un campo che non interessa una persona strettamente ilica (anzi la considererà qualcosa di assurdo e ingannevole, in quanto al di là del suo campo di realtà) mentre sarà appannaggio soprattutto delle personalità pneumatiche e di quelle psichiche che abbiano coltivato il proprio desiderio di Conoscenza al di là della realtà sensoriale.

Noetica e Gnosi

 

(*) Va precisato che secondo la Bhagavad Gita (il cosiddetto "Vangelo Indù") tutte e tre le qualità generano attaccamento al ciclo di morti e rinascite e che solo il raggiungimento della totale trascendenza dalle qualità che compongono l’Universo permette di ottenere la Liberazione. Poiché però Sattva costituisce la materia luminosa originaria, dalla cui degenerazione comparirà Rajas, che a sua volta subirà un abbassamento vibrazionale dando origine a Tamas, possiamo considerare che il cammino verso una vita più pura, sattvica appunto, corrisponda all’avvicinarsi alla vetta di una montagna, e anche se la Vera Meta è al di là della montagna stessa, la vetta resta comunque il punto migliore per arrivare a spiccare un balzo verso l’Assoluto.

 

 

Iniziazione all'Alchimia
Una risposta alle domande più frequenti sull'Alchimia
Helmut Gebelein
Edizioni Mediterranee


 

 



Officina Alkemica
L'Alchimia come Via per la felicitàincondizionata
Salvatore Brizzi
Edizioni Anima


 

 

L'Alchimia
L'arte di trasformare se stessi Raffaele Morelli
Riza Edizioni


 

 

Ayurveda
La Scienza dell'Autoguarigione
Dottor Vasant Lad
Edizioni Punto d'Incontro