Logo del sito Scienze Noetiche

Home Mappa Chi sono Synthesis Online Arte del Manifesting Mailing-list Disclaimer

FISICA DELLA COSCIENZA
«Microfisica - Macrofisica - Metafisica»

Questo articolo articolo fa parte del percorso di crescita transpersonale e spirituale "Synthesis", creato dal dott. Nicola Saltarelli per conoscere sé stessi e andare oltre il velo della realtà ordinaria. Se volessi sostenere questo sito e cogliere un'opportunità straordinaria di trasformare la tua vita, iscriviti al percorso premium:"Synthesis Online".

Questo periodo storico sta vivendo uno straordinario mutamento a livello scientifico, concetti che meno di un secolo fa erano del tutto inconcepibili e blasfemi per la scienza accademica (effetti non locali, dimensioni extra, universi paralleli, ecc...) adesso sono discussi e sempre più accettati dalla comunità scientifica internazionale.

Fisica quantistica e nuove visioni

La Fisica Quantistica ci accompagna alla scoperta di nuove visioni della realtà


La Fisica Quantistica ha indubbiamente destabilizzato le idee su cui si poggiava la fisica classica, ma aver verificato che il mondo microscopico delle particelle subatomiche si comporta in modo imprevedibile e bizzarro, non ci legittima ad utilizzare le nuove proprietà appena scoperte per giustificare "scientificamente" fenomeni altrettanto bizzarri e straordinari, quali le manifestazioni cosiddette "paranormali" (che comunque per molti, ed anche per me, sono del tutto normali!).

Vedi a questo proposito l'estratto sottostante, tratto da un articolo di Tony Scofield (Presidente della "Radionic Association" e membro del suo comitato medico e scientifico) pubblicato su www.radionica.it.

"Mi sono sempre sentito a disagio quando persone che non sono fisici invocano concetti dalla teoria dei quanti per spiegare fenomeni paranormali, la spiritualità e la guarigione, inclusa la radionica. In particolare autori come Lynne Mc Taggart (Il Campo) e Ervin Laszlo (Scienza e il Campo Akashico) hanno cercato di usare concetti come il Campo di Energia Punto Zero e il Campo A (Registri dell'Akasha) per costruire le fondamenta di questi fenomeni. Sono stato particolarmente sollevato quindi di scoprire che alcuni fisici che sono implicati nelle questioni spirituali si sentono allo stesso modo e si sono mossi per criticare questo approccio.

(...) la gamma di fenomeni considerati dalla fisica è estremamente limitato. Non opera nelle aree in cui si avventurano Laszlo e la McTaggart. Perfino grandi scienziati inclini alle faccende mistiche non hanno fornito alcun supporto alle loro visioni attingendo alla fisica, allora perché dovremmo farlo noi?"

:: Articolo completo ::

In effetti credo anch'io, come la maggior parte dei fisici convenzionali, che:

l'entanglement quantistico NON dimostri scientificamente la telepatia;
l'effetto tunnel quantistico NON dimostri scientificamente la teleportazione ;
la superposizione NON dimostri scientificamente  la bilocazione;
la creazione dal vuoto quantico di materia NON dimostri scientificamente
le materializzazioni o gli apporti;
ecc....

Eppure telepatia, teleportazione, bilocazione, materializzazioni, così come chiaroveggenza, psicocinesi e tanti altri fenomeni non ordinari sono ben documentati e alcuni di essi compaiono in modo accidentale nella vita della maggior parte delle persone (uno scettico non sarebbe d'accordo ma uno studio approfondito di tali fenomeni può essere condotto da chiunque sia armato di buona volontà, mente aperta e pazienza).

Ecco la mia posizione: concordo perfettamente con l'idea che le scoperte quantistiche non "dimostrano" o "confermano" assunti di tipo paranormale o extraordinario, nondimeno considero ben reali fenomeni e ritengo che esista una sorta di "iperfisica" in  grado di spiegarli dettagliatamente.
Il paradigma mentale utilizzato nella fisica classica (spazio e tempo assoluti, oggetti composti da ben solidi pezzetti di materia) è molto lontano da tali fenomeni ma la meccanica quantistica è in grado di offrire un nuovo paradigma che per analogia può essere utilizzato per tentare una sommaria spiegazione dei fenomeni di natura metafisica.

In questo senso le affermazioni di Lynne Mc Taggart e di Ervin Laszlo (vedi articolo sopra) possono essere scorrette se vogliono rifarsi in modo diretto alla meccanica dei quanti propriamente detta, ma possono avere una loro validità se si riferiscono al "paradigma quantistico" applicato ad una visione olistica della realtà!


Metafisica, fisica ordinaria e del subatomico

Metafisica - Fisica Classica e Fisica Subatomica a confronto!
L'ipotesi è che esista un'analogia tra i funzionamenti metafisici e quantistici
secondo il celebre detto ermetico:
"Ciò che è in basso è come ciò che è in alto, e ciò che è in alto è come ciò che è in basso".


NB: I termini usati sono per lo più dei neologismi
che servono a rendere l'idea delle interrelazioni tra i 3 livelli:
Macrofisica deriva dal concetto di "fisica del macroscopico" cioè la fisica classica
Subfisica (Microfisica) deriva dal concetto di "fisica subatomica" o "del microscopico"
cioè la meccanica quantistica


Ho specificato "per analogia" perché non esiste una connessione diretta tra la meccanica quantistica e un'ipotetica "metafisica quantistica" in quanto gli elementi studiati non sono gli stessi: una cosa è l'energia in senso strettamente fisico (elettromagnetica, gravitazionale, nucleare) e altra cosa è l'energia intesa come "energia vitale", "bioplasma", "prana", "ki".

In buona sostanza la distinzione formulata da Cartesio della res cogitans (il pensiero) e la res extensa (la materia) esiste veramente, sebbene esista anche un punto di incontro. Entrambe sono per me degne di studio di una scienza unitaria od olistica, che per adesso è ancora allo stadio embrionale ma che, prima o poi, emergerà!

In questo sito ci occupiamo delle nuove teorie della fisica e cerchiamo di farlo nel modo più corretto possibile (errori potranno anche esserci ma l'approccio è comunque rigoroso) al fine di aprire nuove prospettive mentali. Ad esempio, spazio, tempo e materia sono costituenti della realtà che hanno proprietà ben diverse da ciò che siamo abituati a concepire e percepire... ma quante persone ne sono a conoscenza?

Una volta comprese tali posizioni scientifiche - che costituiscono già un grande passo avanti mentale rispetto alle conoscenze comuni - l'invito è però di fare un salto ben più coraggioso ed indagare l'infinito potenziale noetico dell'essere, che tali teorie non dimostrano né giustificano, ma che ogni individuo potrà verificare da solo!


NOTA BENE: quanto sopra affermato non pretende né di essere rigoroso sul piano scientifico (in effetti non lo è per niente), né pretende di essere un modello esatto della realtà! E' solo uno schema che ritengo utile per coniugare scienza e spiritualità, esperienze quotidiane e noetica.


Torna in cima

Scienze Noetiche Synthesis - Percorso di Risveglio


PER APPROFONDIRE:



La Danza dei Maestri Wu Li
La fisica quantistica e la teoria della relatività spiegati senza l'aiuto della matematica. Nuova edizione
Gary Zukav
Edizioni Corbaccio


 

 



Il Tao della Fisica
La fisica moderna a confronto con le filosofie mistiche orientali
Fritjof Capra
Edizioni Adelphi


 

 

Bleep - Ma che ... bip...
sappiamo veramente!?

Alla scoperta delle nostre infinite potenzialità per modificare la realtà quotidiana
W.Arntz, B. Chasse, M.Vicente
Macro Edizioni


 

 

La Fisica di Dio
Dalle dinamiche della Mente e del Cosmo il potere di creare la tua realtà - Oltre la fisica dei quanti, una nuova teoria del tutto
Sabato Scala, Fiammetta Bianchi
Uno Editori


 

 


Vai al percorso Synthesis Online


Corso sulla Comunicazione

Esoterismo e Iniziazione
31 Agosto 2014