Logo del sito Scienze Noetiche

Home “HOLOS” “SYNTHESIS” 240 Conferenze Raphael “SVILUPPO INTEGRALE” Apri una pagina a caso Mailing-list Chi sono Disclaimer

Libro: Le Carte Medicina

NOETICA
«Nina Kulagina - La più famosa sensitiva russa»



Ninel (Nina) Sergeyevna Kulagina (1926-1990) era una contadina russa che possedeva un grande potere telecinetico oltre a varie altre capacità paragnostiche (dal gr. para = al di là/accanto - gnosi = conoscenza). Più di 40 scienziati hanno potuto osservare il suo operato in condizioni controllate e hanno affermato che non esisteva alcuna spiegazione razionale che potesse giustificare ciò che la donna era in grado di fare.

Durante gli esperimenti la Kulagina era in grado di muovere piccoli oggetti, sia metallici che non (escludendo così l'azione di una calamita nascosta), sia liberamente disposti sul tavolo che rinchiusi in contenitori in plexiglas (escludendo così la manipolazione tramite fili). Poteva, ad esempio, spostare penne, accendini, bicchieri, sigarette, saliere, fiammiferi, ma poteva anche far muovere gli aghi di una bussola, manipolare cellule ed organi, riconoscere i colori degli oggetti al tocco e possedeva pure capacità taumaturgiche.




Nina Sergeyevna Kulagina (1926-1990)


A volte Nina aveva bisogno di diverse ore per concentrarsi, durante e dopo gli esperimenti vi erano importanti reazioni nel corpo, il suo battito cardiaco poteva salire fino a 240 battiti al minuto, i livelli di zucchero nel sangue aumentavano drasticamente e poteva perdere vari kg di peso. L'EEG mostrava un forte stress nervoso e Nina fisicamente si sentiva spossata dopo aver condotto gli esperimenti.

E' stata sicuramente la sensitiva più famosa dell'ex URSS. La sua popolarità crebbe moltissimo dopo che una serie di suoi video in bianco e nero, senza sonoro, vennero mostrati alla Prima Conferenza Internazionale di Parapsicologia, tenutasi a Mosca nel giugno 1968.

 


Link


Un video in cui si vede la Kulagina applicare i suoi poteri durante degli esperimenti



Uno dei ricercatori che più si interessò al suo caso fu il cecoslovacco Zdenek Rejdak, eminente scienziato dell'Istituto Militare di Praga, che in una sua relazione riporta:


"Visitai la famiglia Kulagina la sera del 26 febbraio 1968. Con me c'erano un mio amico, il signor Blazer, un medico, il dottor J.S. Zverev, e infine il dottor Sergeyev. Il padre della Kulagina, un ingegnere, era presente. Il dottor Zverev esaminò a fondo la donna, senza trovare niente di anomalo; la esaminammo anche con speciali strumenti atti a rilevare magneti o altri tipi di oggetti nascosti senza trovare niente. Controllammo a fondo il tavolo e chiedemmo più volte alla signora Kulagina di cambiare posizione. Passammo una bussola attorno al corpo della donna, attorno al tavolo e attorno alla sedia con risultati negativi. Chiedemmo alla donna di lavarsi le mani prima di cominciare l'esperimento. Dopo che si fu concentrata, la donna riuscì a far girare l'ago della bussola per più di dieci volte; poi fece girare l'intera bussola sul tavolo, poi mosse una scatola di fiammiferi, alcuni fiammiferi singoli ed infine un mucchietto di circa una ventina di fiammiferi. Ho messo una sigaretta di fronte a lei e ha subito mosso anche quella. Ho aperto la sigaretta e ho constatato che non vi era niente di strano. La donna veniva esaminata dal dottore fra un test e l'altro".



Dal 1965 al 1984 molti ricercatori dell'est europeo l'hanno ripetutamente studiata in condizioni controllate; anche ad alcuni scienziati occidentali fu concesso di studiarla ma solo per brevi periodi (non dimentichiamo che siamo in piena Guerra Fredda). Prima di ogni esperimento veniva perquisita, controllata da un medico e spesso era sottoposta a raggi X per accertare che non nascondesse fili o calamite.

In nessun modo fu possibile trovare evidenze di trucchi
; quando un giornale sovietico "L'uomo e la Legge" l'accusò di inganno, la Kulagina intraprese un'azione legale contro il giornale e la vinse nel 1988, grazie alla testimonianza di scienziati membri dell'Accademia Sovietica delle Scienze che attestarono la validità delle abilità della donna.




Link

Un documentario su Nina Kulagina - "ECLISSIA - Lo Scrigno"


 

Elenco lezioni del percorso Synthesis - Scienze Noetiche

Telepatia Percezione e Coscienza
Questo libro affronta in maniera rigorosa e dettagliata le potenzialità della mente. Spiegando come sia possibile sviluppare la telepatia.
Lorenzo Guaia
Ed. Cerchio della Luna

 

 

 

Fisica dell'Impossibile
Riusciremo un giorno ad attraversare i muri, costruire astronavi in grado di superare la velocità della luce, leggere nella mente delle altre persone, muovere gli oggetti con la forza del pensiero e spostarci nello spazio e nel tempo?
Michio Kaku
Ed. Codice

 

 

 

I Poteri Estesi della Mente
In questa edizione aggiornata, Sheldrake condivide oltre 25 anni della sua ricerca nella telepatia, nel potere di guardare, nella visione a distanza, nella precognizione, e nelle premonizioni animali
Rupert Sheldrake
Edizioni Urra

 

 

 

ESP - Come Usare i Tuoi Poteri ExtraSensoriali
L'autrice, che sin dall'infanzia è stata conscia dei propri poteri (telepatia, chiaroveggenza, precognizione), sostiene che come lei ogni individuo li possiede, è in grado di utilizzarli coscientemente e, tramite essi, può ottenere qualsiasi cosa desideri.
Dorothy Spence Lauer
Macro Edizioni